Solennità di Maria Madre di Dio

  • 0
  • 35 visualizzazioni

La solennità di Maria Madre di Dio, che celebriamo il primo gennaio, ci permette di riflettere non solo sul progetto che Dio ha sognato per questa grande donna, ma anche sul progetto che Egli ha pensato per ciascuno di noi. È come se il primo giorno del nuovo anno ci ricordasse il nostro compito di cristiani: continuare a generare il Cristo nella storia e nella vita di ogni giorno. Molte volte, però, ciò che dimentichiamo è la nostra capacità di essere fecondi. Maria, che ha generato il Cristo nella carne per opera dello Spirito, ha saputo essere feconda nel suo dire di sì a Dio, aprendo con la sua libertà la strada all’incarnazione del Figlio. Fecondità vuol dire scegliere liberamente Dio, che il dono della libertà non è una mera autodeterminazione di sé, bensì un’apertura dell’io al diverso da me, che si concretizza con la cura, l’amore e il rispetto della libertà altrui.
Maria, all’inizio di questo nuovo anno, ci guidi nella storia come figli di Dio, generatori di Cristo con le nostre opere e fecondi della sua Parola.
Buon 2023!

Ricordando Giorgio Gaber a vent’anni dalla sua scomparsa: l’incomprensibile significato della leggerezza
Articolo Precedente Ricordando Giorgio Gaber a vent’anni dalla sua scomparsa: l’incomprensibile significato della leggerezza
[VIDEO] IL VANGELO DIPINTO: Natività di Giotto, Cappella degli Scrovegni, Padova
Prossimo Articolo [VIDEO] IL VANGELO DIPINTO: Natività di Giotto, Cappella degli Scrovegni, Padova
Articoli collegati

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I tuoi dati personali verranno utilizzati per supportare la tua esperienza su questo sito web, per gestire l'accesso al tuo account e per altri scopi descritti nella nostra privacy policy.