Parrocchia del SS. Redentore Bari, Messa Rorate

  • 0
  • 146 visualizzazioni

Presso la parrocchia del SS Redentore sabato prossimo alle ore 6:30 torna per il terzo anno consecutivo la S. Messa Rorate.

          Si tratta di una celebrazione della Santa Messa prima del sorgere del sole, illuminati solo dalla fioca luce delle candele. Mentre in chiesa si compie il Sacrificio Eucaristico, il sole fuori si leva, ed al momento della benedizione illumina i fedeli e la chiesa con i suoi primi raggi.

          Il tempio, avvolto nelle tenebre accoglie i fedeli con le note dolci delle pastorali natalizie eseguite dall’organo a canne.

          Il valore di questa suggestiva celebrazione è molteplice: essa è un riflesso del tema generale dell’Avvento, un periodo di aspettativa e ansiosa attesa dell’arrivo del Figlio di Dio, la Luce del Mondo.

Nella Chiesa delle origini, Gesù era rappresentato come Sol Invictus, e nel mondo pagano il 25 dicembre era noto come Dies Natalis Solis Invicti (Giorno della Nascita del Sole Invitto).

Collegato a questo simbolismo c’è il fatto che questa Messa viene celebrata in prossimità della festa dell’Immacolata e la Vergine Maria è chiamata anche “Stella del Mattino”. Astronomicamente parlando, la “Stella del Mattino” è il pianeta Venere, che viene visto con maggior chiarezza in cielo prima dell’alba e dopo il tramonto.

La Vergine Maria è l’autentica “Stella del Mattino”, che ci indica sempre suo Figlio. In questo modo, la Messa “Rorate” ci ricorda il ruolo di Maria nella storia della Salvezza.

Ci ricorda anche che l’oscurità della notte viene sempre vinta dalla luce del giorno. È una verità semplice, ma che spesso dimentichiamo, soprattutto quando pensiamo che tutto sembra distruggerci. Dio ci tranquillizza, dicendoci che questa vita è temporanea e che siamo forestieri che hanno come destino il Paradiso.

Possiamo anche trovare un bel flash di simbolismo nel costume di tutti i presenti alla Messa “Rorate” di tenere in mano una candela accesa durante la celebrazione. È sicuramente un modo pratico per illuminare la chiesa, ma simboleggia anche che l’oscurità può essere vinta dall’unione di molte luci individuali.

In sostanza, la Messa “Rorate” è una bella tradizione che ci aiuta a entrare nel Tempo d’Avvento. Al di sopra di tutto, ci aiuta a ricordare e a riflettere su una delle verità della nostra fede: l’oscurità è un’ombra passeggera e fugge più rapidamente quando vede una moltitudine di luci.

E allora vi aspettiamo il prossimo sabato 16 dicembre alle ore 6:30 per pregare per noi alla luce della nostra fede e delle nostre candele.

Ufficio Stampa Redentore Salesiani Bari

ufficiostamparedentore@gmail.com

3276769759

Un documentario su Patrizia Cavalli
Articolo Precedente Un documentario su Patrizia Cavalli
LUCCICA IL NATALE A GIOVINAZZO….MA ANCHE INCURIA E TRASANDATEZZA
Prossimo Articolo LUCCICA IL NATALE A GIOVINAZZO….MA ANCHE INCURIA E TRASANDATEZZA
Articoli collegati

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I tuoi dati personali verranno utilizzati per supportare la tua esperienza su questo sito web, per gestire l'accesso al tuo account e per altri scopi descritti nella nostra privacy policy.