Secondo trionfo di fila per il Bari: Ascoli battuto 1-0

  • 0
  • 218 visualizzazioni

Il Bari rompe la maledizione del San Nicola e centra la prima vittoria casalinga. I biancorossi sconfiggono l’Ascoli 1-0 ed ottengono la seconda vittoria consecutiva.

Reduce dal primo successo alla guida del Bari, Pasquale Marino punta nuovamente sulla coppia d’attacco formata da Nasti e Diaw, con Sibilli alle loro spalle. Dopo un mese rientra nella lista dei convocati Maita, che parte della panchina. Nelle fasi iniziali del primo tempo, sono i padroni di casa a essere più vivaci: al 4’ minuto di gioco, Quaranta rischia una clamorosa autorete, per sua fortuna Barosi evita il vantaggio biancorosso. Tre minuti più tardi, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Pucino recupera il pallone allontanato dagli avversari e conclude alto sopra la traversa. Al 18’ corner per i marchigiani: Falasco trova la testa di Di Tacchio, ma è bravo Brenno a respingere. Alla mezzora azione personale di Sibilli che però non trova lo specchio della porta. Gli ospiti rispondono al 35’ con Nestorovski, la cui conclusione finisce fuori non di molto. Il macedone è il più attivo dei bianconeri: infatti al 41’ ci riprova con il sinistro, Brenno però non si fa trovare impreparato. Nei minuti di recupero, sempre l’ex Udinese serve Falzerano che manca il bersaglio.

Il secondo tempo inizia con i biancorossi che si vogliono rendere pericolosi: il colpo di testa di Nasti è respinto di Bellusci (46’). Proprio il difensore dei marchigiani si ferma per infortunio al 58’ ed è costretto a lasciare il campo: Viali così inserisce Adjapong per l’ex Catania e Mendes al posto di Rodriguez. Il Bari è vivo con Acampora: al 60’ sugli sviluppi di un calcio d’angolo, azzarda la conclusione; quattro minuti dopo ritenta con un tiro al volo che finisce sul fondo. Ad avvicinarsi alla rete è Nasti, che al 69’ calcia con il destro ma la sua conclusione trova una deviazione in corner. Marino effettua due cambi: fuori Nasti e Koutsoupias, dentro Aramu e Maita (72’). La partita viene sbloccata all’80’: Maita serve Sibilli, l’ex Pisa parte da metà campo, arriva in area e con il destro non lascia scampo a Barosi. Terzo gol in campionato per il numero 20, il secondo di fila al San Nicola. Seconda doppia sostituzione per i galletti: vanno in campo Bellomo e Frabotta al posto di Sibilli e Ricci (87’). L’Ascoli cerca di ristabilire la parità nei minuti finali, ma Brenno e la difesa biancorossa sono abili a neutralizzare le minacce bianconere.

Sette punti in tre gare. Questo è il bilancio di Marino come allenatore del Bari. Col Brescia è riuscito a cambiare una partita che si era messa male per i biancorossi. Il Rigamonti è stata la “cura” alla pareggite dei galletti, invece la vittoria di questo pomeriggio ha regalato al pubblico del San Nicola la possibilità di vedere vincere i propri beniamini. D’altronde la calorosa tifoseria biancorossa è sempre stata una risorsa nella storia del Bari: oggi era composta da poco più di 16.000 sostenitori. Un numero ancora lontano da quelli dalla passata stagione. Ma l’appetito vien mangiando: sta alla squadra adesso avvicinare quanto più pubblico possibile.

Tra sette giorni, i biancorossi saranno di scena in Lombardia in casa della Feralpisalò, mentre l’Ascoli, al secondo k.o. di fila, ospiterà il Como. Entrambe le sfide si disputeranno alle ore 14.

Paolo Gabriel Fasano

ALBERI E VERDE PUBBLICO A GIOVINAZZO: UNA CRITICITA’ CHE NON SI RISOLVE CON SPORADICI RIPRISTINI E DRASTICHE POTATURE.  IL CASO DELLA SOSTITUZIONE DELL’ALBERATURA DI CORSO MARCONI
Articolo Precedente ALBERI E VERDE PUBBLICO A GIOVINAZZO: UNA CRITICITA’ CHE NON SI RISOLVE CON SPORADICI RIPRISTINI E DRASTICHE POTATURE. IL CASO DELLA SOSTITUZIONE DELL’ALBERATURA DI CORSO MARCONI
“All that jazz! Le voci del jazz: tributo alle voci afroamericane” a Mola di Bari
Prossimo Articolo “All that jazz! Le voci del jazz: tributo alle voci afroamericane” a Mola di Bari
Articoli collegati

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I tuoi dati personali verranno utilizzati per supportare la tua esperienza su questo sito web, per gestire l'accesso al tuo account e per altri scopi descritti nella nostra privacy policy.