Il Bari sbanca l’Arena Garibaldi e blinda il terzo posto: Pisa k.o. 2-1

  • 0
  • 335 visualizzazioni

Successo esterno per il Bari, che mette al sicuro il terzo posto in classifica. All’Arena Garibaldi i pugliesi battono il Pisa per 2-1.

Dominio biancorosso nelle prime fasi di gioco. Al 4’ minuto il destro di Pucino trova la deviazione di Torregrossa; due minuti più tardi Morachioli, alla prima partita da titolare, si presenta a tu per tu con Nicolas ma l’estremo difensore nerazzurro non si fa intimidire. I padroni di casa rimangono in inferiorità numerica per l’espulsione di Nagy al 13’ minuto di gioco: il centrocampista ungherese commette fallo su Cheddira lanciato verso la porta, Colombo non ci pensa due volte ed estrae il rosso nei confronti dell’ex Bologna. Tuttavia gli ospiti non ne approfittano e anzi concedono un calcio di rigore agli avversari: ingenuità di Mazzotta che commette fallo su Torregrossa, quest’ultimo mette a segno il penalty (18’). I biancorossi trovano il gol del pareggio al 36’: Morachioli crossa in area, Esposito sorprende i due difensori nerazzurri e di testa insacca la sua terza rete in campionato.

Nella ripresa Di Cesare subisce una botta alla testa, così al 59’ Mignani inserisce Zuzek al posto del capitano biancorosso e manda in campo anche Antenucci al posto di Esposito. Un minuto dopo proprio l’ex Spal manda a rete Cheddira, la cui conclusione viene parata da Nicolas. Chance per il Pisa al 63’ con Morutan, ma il suo tiro viene respinto da Caprile. Tentativo di Maita al 76’ ma la palla finisce facilmente tra le braccia di Nicolas. Il portiere dei toscani due minuti più tardi è chiamato all’intervento su un gran destro di Pucino. All’80’ nuova opportunità per Morachioli che si accentra e manda la sfera di gioco poco sopra la traversa. A tre minuti dal termine l’ex Renate calcia il pallone che viene colpito di mano da Caracciolo: dopo un controllo al VAR, l’arbitro Colombo concede il calcio di rigore ai biancorossi: dal dischetto Antenucci (90’) è decisivo e regala i tre punti alla formazione di Michele Mignani.

Nonostante lo svantaggio numerico per quasi tutto il match, il Pisa ha messo in difficoltà il Bari trovando il calcio di rigore poi messo a segno da Torregrossa nel miglior momento a favore degli avversari. Ciononostante il risultato finale non sorride alla squadra di D’Angelo che resta ferma al settimo posto in piena zona playoff con 46 punti. A quattro partite dalla fine del torneo, i galletti colgono una vittoria che fortifica la posizione in classifica. Il sogno promozione diretta rimane però arduo complici le sei lunghezze di distacco dal Genoa. Nel prossimo turno, il Pisa sarà ospite dell’Ascoli mentre il Bari giocherà in casa contro il Cittadella.

Paolo Gabriel Fasano

“QUARTIERE CASTELLO” NELL’EX ZONA DI ESPANSIONE C3 DEL PIANO REGOLATORE DI GIOVINAZZO
Articolo Precedente “QUARTIERE CASTELLO” NELL’EX ZONA DI ESPANSIONE C3 DEL PIANO REGOLATORE DI GIOVINAZZO
23 aprile: festa e leggenda di Sant Jordi in Catalogna
Prossimo Articolo 23 aprile: festa e leggenda di Sant Jordi in Catalogna
Articoli collegati

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I tuoi dati personali verranno utilizzati per supportare la tua esperienza su questo sito web, per gestire l'accesso al tuo account e per altri scopi descritti nella nostra privacy policy.