“Babbo Natale è una spazzatura”

  • 0
  • 174 visualizzazioni

Il film francese “Babbo Natale è una spazzatura” (“Père de Noël est une ordure”) del 1982, adattamento dell’omonima opera teatrale del 1979, portò sui grandi schermi quel che ogni anno si esacerba tristemente in questo periodo: benché diversi studiosi abbiano smentito il mito dell’aumento festivo dei suicidi, a dispetto di altri come Jule Eisenbud che affermava, invece, un sostanziale incremento di manifestazioni nevrotiche tali da sfociare in gesti estremi, è indubbio che solitudine e povertà appaiano più evidenti nel periodo natalizio. Nel suddetto film, ambientato la sera di Natale, al numero verde parigino di un’associazione creata per assistere chi avverte il peso della solitudine, i volontari vengono disturbati da una serie di strambe figure: un vicino di casa bulgaro invadente, un travestito depresso e una coppia dall’agire macabro. Inoltre, le peripezie cui i personaggi vanno incontro, fra cui un Babbo Natale che sparge violenza e morte anziché doni,  appaiono tanto comiche che la pellicola, appartenente al genere della commedia burlesque, è divenuta una pietra miliare della cultura francese, che tuttavia non trascura l’aspetto sociale della vicenda, garantendo, dunque, un divertimento con accenti di malinconia.

Maria Elide Lovero

Come avvenne la nascita di Gesù: la mangiatoia
Articolo Precedente Come avvenne la nascita di Gesù: la mangiatoia
NUOVO DIRETTIVO ALLA LEGA DI GIOVINAZZO DELLO SPI-CGIL
Prossimo Articolo NUOVO DIRETTIVO ALLA LEGA DI GIOVINAZZO DELLO SPI-CGIL
Articoli collegati

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I tuoi dati personali verranno utilizzati per supportare la tua esperienza su questo sito web, per gestire l'accesso al tuo account e per altri scopi descritti nella nostra privacy policy.