Il Museo Diocesano riapre le porte: la messa in valore degli Exultet

  • 0
  • 197 visualizzazioni
In data 4 marzo 2024 alle 10:30 si svolgerà presso la sala Odegitria della Cattedrale di Bari l’inaugurazione del Museo Diocesano, situato in via dei Dottula a Bari Vecchia e al centro del quale saranno posti i beni più preziosi che il luogo conserva, vale a dire i celebri rotoli dell’Exultet, fogli miniati risalenti a XI e XII secolo. La prossima riapertura vedrà un nuovo allestimento, al quale si intreccerà un originale percorso multimediale che renderà maggiormente fruibili rispetto al passato gli affascinanti contenuti del museo, tra cui appunto i rotoli medievali, restaurati tra 2019 e 2020 presso l’Istituto Centrale per la Patologia del Libro a Roma, potendo in tale maniera divenire nuovamente un raro emblema di fede cristiana.

In merito al recupero e alla messa in valore degli Exultet, documento importante della pittura, musica, paleografia e liturgia medievali nelle regioni meridionali, l’arcivescovo di Bari-Bitonto Giuseppe Satriano ha esaltato il valore positivo delle raffigurazioni, volte a ravvivare il sentimento religioso individuale e collettivo in particolari giunture storiche, costituendo uno stretto parallelismo col tempo presente in cui “recuperare una narrazione salvifica come quella dell’Exultet diventa un impegno a recuperare percorsi di bellezza in un contesto non ospitale quale quello che viviamo, fatto di guerre, violenza e continui femminicidi”.
La riqualificazione del Museo è stata possibile grazie a un finanziamento della Regione Puglia dal valore di quasi 1 milione di euro, il quale ha reso accessibile, come ha evidenziato il direttore del Museo Michele Bellino, il racconto dell’intera realtà della Cattedrale a un vasto pubblico composto da fedeli, cittadini e, speriamo, turisti e visitatori curiosi. Il contenuto dei rotoli sarà spiegato e tradotto in diverse lingue con l’ausilio di monitor e trasposto in musica per opera del compositore pugliese Ferdinando Arnò; in aggiunta, vi sarà un’aula didattica aperta a catechesi e scuole.
Al momento di inaugurazione prenderanno parte diverse autorità, quali il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, il Sindaco di Bari in carica Antonio Decaro e la direttrice dei Musei Vaticani Barbara Jatta.
Tuttavia, interverrà presto nel progetto la cooperativa ArtWork, la stessa che ha avviato numerose iniziative nella città di Lecce, come la costruzione di un ascensore panoramico nel campanile del Duomo di Lecce, avviando un’unione culturale sinergica tra Bari e Bitonto a partire dal patrimonio religioso.
Maria Elide Lovero
I paesaggi geologici pugliesi in mostra al Consiglio Regionale
Articolo Precedente I paesaggi geologici pugliesi in mostra al Consiglio Regionale
28 febbraio: día de Andalucía
Prossimo Articolo 28 febbraio: día de Andalucía
Articoli collegati

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I tuoi dati personali verranno utilizzati per supportare la tua esperienza su questo sito web, per gestire l'accesso al tuo account e per altri scopi descritti nella nostra privacy policy.