Il Bari affonda tra le mura amiche: la Reggiana vince 2-0

  • 0
  • 315 visualizzazioni

Prosegue la stagione complicata del Bari che viene sconfitto in casa dalla Reggiana per 2-0. Quinta sconfitta in campionato per i biancorossi, la seconda subita al San Nicola. Quinto risultato utile di fila per gli emiliani che in classifica sorpassano proprio la compagine biancorossa adesso ferma a 27 punti.

Il tecnico Pasquale Marino schiera lo stesso undici di partenza visto ad Ascoli Piceno, con la sola eccezione del centravanti: infatti Puscas parte titolare a discapito di Nasti. Non sono a disposizione del tecnico siciliano gli infortunati Di Cesare, Aramu, Maiello e Diaw.

Nella prima metà del primo tempo nessuna delle due formazioni crea vere e proprie occasioni da rete. Al 23’ gli ospiti passano in vantaggio con Fiamozzi che, dopo aver agganciato in area un suggerimento di Pieragnolo, calcia e porta in vantaggio la Reggiana. Prima rete in campionato per il terzino dei granata che nel corso della sua carriera ha militato nelle file dei pugliesi tra agosto 2017 e gennaio 2018. La formazione di Alessandro Nesta cerca così il gol del raddoppio ma la conclusione di Crnigoj viene respinta dalla difesa biancorossa. La reazione del Bari è pressoché inesistente, tant’è che la prima frazione di gioco termina con i fischi del San Nicola al rientro dei calciatori negli spogliatoi.

Il secondo tempo inizia con Sibilli che dalla sinistra si accentra e calcia, trovando però solamente la deviazione in corner (47’). Al 64’ Marino effettua le prime due sostituzioni inserendo Nasti e Menez al posto di Puscas e Maita, ma la Reggiana raddoppia con una bella ripartenza di Bianco che dal limite dell’area fa partire un tiro che si insacca nell’angolino (83’). Il Bari accorcia all’86’ con Matino ma il direttore di gara Di Marco annulla per un tocco di mano dello stesso difensore biancorosso. I fischi arrivati dagli spalti al termine del primo tempo vengono replicati al triplice fischio dell’arbitro.

Il successo contro la Ternana ha illuso molti addetti ai lavori: la rimonta subita domenica dall’Ascoli ha riportato i biancorossi con i piedi per terra e lo stato attuale dei pugliesi è tutt’altro che positivo. Il prossimo match è in programma venerdì sera alle 20.30 contro il Palermo al Barbera.

Paolo Gabriel Fasano

AUMENTA LA TASSA RIFIUTI 2024 A GIOVINAZZO?
Articolo Precedente AUMENTA LA TASSA RIFIUTI 2024 A GIOVINAZZO?
La Biblioteca Diocesana di Molfetta: una “teca” per 60 mila volumi
Prossimo Articolo La Biblioteca Diocesana di Molfetta: una “teca” per 60 mila volumi
Articoli collegati

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I tuoi dati personali verranno utilizzati per supportare la tua esperienza su questo sito web, per gestire l'accesso al tuo account e per altri scopi descritti nella nostra privacy policy.