Supereroi senza mantello – Parte prima

  • 0
  • 323 visualizzazioni

Col presente articolo ha inizio una rubrica dal titolo “Supereroi senza mantello”, volta ad illustrare le vite esemplari di persone che hanno abbracciato in maniera disinteressata molteplici cause sociali, dedicando, così, la loro esistenza al prossimo, e il cui operato non può che suscitare ammirazione e speranza per il nostro mondo. Non parleremo, dunque, dei celebri personaggi Marvel o DC Comics né tantomeno di calciatori, politici e benefattori multimilionari di fama internazionale, bensì di coloro che hanno dato prova di un’audacia tale da combattere per delle micro-realtà, mossi da un senso puro e profondo di giustizia, bene e solidarietà, alla maniera dei più noti Madre Teresa di Calcutta, Mahatma Gandhi, Falcone e Borsellino. Tratteremo, infatti, di Mario Tobino, psichiatra, scrittore e poeta che si dedicò con tutte le sue forze morali alle sofferenze delle persone più fragili psichicamente; Danilo Dolci, sociologo, poeta, immenso educatore e attivista della nonviolenza, soprannominato il “Gandhi della Sicilia” e inviso tanto alla mafia quanto allo stato, che collaborò anche con Peppino impastato nella lotta alla criminalità organizzata; Lucia Pisapia, donna che recò sin da adolescente assistenza ai moribondi e che, nel corso del secondo conflitto mondiale, si adoperò per raccogliere (e in alcuni casi far recapitare alle famiglie) le salme di oltre settecento soldati dellMario Tobinoe più disparate nazionalità e per denunciare gli orrori – troppo spesso taciti -della guerra; Angelo Fortunato Formiggini, editore modenese, che nel 1938 a causa delle leggi razziali si tolse la vita al grido “Italia! Italia! Italia!”, dopo aver speso ogni istante della sua vita nel tentativo di diffondere il libero pensiero e abbattere i regimi dittatoriali inesorabilmente instauratisi, i quali avrebbero rapidamente provocato – come lui stesso intuì – danni irreversibili. Questi sono gli eroi di cui abbiamo bisogno, sconosciuti protagonisti dei poemi epici moderni.

Maria Elide Lovero

MotoGP: Pecco Bagnaia trionfa in Portogallo
Articolo Precedente MotoGP: Pecco Bagnaia trionfa in Portogallo
I Sette Sapienti dell’antichità greca: Biante di Priene
Prossimo Articolo I Sette Sapienti dell’antichità greca: Biante di Priene
Articoli collegati

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I tuoi dati personali verranno utilizzati per supportare la tua esperienza su questo sito web, per gestire l'accesso al tuo account e per altri scopi descritti nella nostra privacy policy.