Accade oggi: 4 marzo 2018, muore Davide Astori

  • 0
  • 223 visualizzazioni

Per la città di Firenze e non solo, il 4 marzo 2018 non è stato un giorno come tanti. Nella penisola italica si sono tenute le tanto attese elezioni politiche. Tuttavia a prendersi la scena di quella domenica è stata la tragica scomparsa di Davide Astori. Calciatore della Fiorentina, il difensore bergamasco è morto in un albergo di Udine la notte prima del match tra la sua squadra e l’Udinese. Il suo decesso è avvenuto per morte cardiaca improvvisa.

Il tragico avvenimento ha ovviamente scombussolato quella domenica di marzo. Tutte le partite di Serie A, Serie B e Serie C in programma quel giorno furono subito rinviate. Appena due giorni dopo la sua morte, Fiorentina e Cagliari hanno ritirato la maglia numero 13, che Astori indossava come omaggio al suo idolo Alessandro Nesta e perché gli portava fortuna.

La morte, si sa, arriva per tutti. Ma quando a perdere la vita è un bravo ragazzo, la cosa ci sconvolge di più. Può sembrare una banalità, una frase fatta specialmente se non si ha mai avuti a che fare con Davide. Ma per renderci conto del grosso impatto che ha avuto quel dramma, basta andare a cercare tutte le reazioni del panorama italiano.

Oggi sono cinque anni che Davide è volato in cielo. E per concludere, vi lascio con il discorso letto da Milan Badelj ai funerali del suo compagno di squadra. Così magari un po’ tutti potrete capire cos’era Davide Astori per i suoi cari.

Caro Davide, prendo io la parola a nome di tutti i compagni e di tutta la famiglia viola e ti prometto che sarò breve come piacerebbe a te.

Inizio dal significato del tuo nome. In ebraico significa ‘amato’, ‘diletto’. Tanti re hanno avuto il tuo nome e vedendo tutti gli amici e le persone comuni che sono qui oggi a dimostrarti il loro affetto, credo che questo sia il tuo nome.

Davide tu sei semplice, diretto, pragmatico. Con il tuo sguardo profondo riesci a entrare dentro le persone e a rimanerci.

Non sei come tutti gli altri. Tu sei quello che anche non sapendo bene le lingue è riuscito a parlare con tutti noi, a indicarci la strada perché hai sempre parlato col cuore rendendoci uniti.

Sei tu che bacchetti i più giovani e inciti noi vecchi. Hai il dono della lingua universale del cuore. Dono di pochi eletti.

Tua mamma e tuo papà devono sapere che non hanno sbagliato una virgola con te. Se tu sei così è perché te lo hanno trasmesso.

Sei esattamente il figlio e il fratello che ognuno vorrebbe avere se potesse scegliere. Sei il miglior compagno di squadra che ognuno vorrebbe avere.

Fa sentire al sicuro pensare: “Tanto c’è Davide. Come possiamo dimenticare le risate, il tuo modo di scherzare con noi?

Tu ‘designer di fama mondiale, calciatore nel tempo libero ’, come ti amavi definire. In realtà tu sei il calcio, quello puro dei bambini.

Il nostro pensiero va ai tuoi genitori, a Francesca e alla principessa Vittoria, a cui piace l’uva come a suo padre.

Il compito di tutti quelli che le saranno vicino sarà quello di raccontarle chi è Davide, perché tua figlia crescendo deve sapere chi è suo padre. Un uomo con la U maiuscola.

Poi finisco con un aneddoto che conosciamo noi compagni e che fa capire chi tu sia a quelli che non hanno avuto la fortuna di conoscerti.

Al mattino, quando arrivavi nella stampa della fisioterapia, eri sempre te ad accendere la luce.

Tu sei questo per tutti noi: luce.

Foto di copertina: transfermarkt.it

Paolo Gabriel Fasano

IN STALLO LA RICONVERSIONE DELL’AREA DEL DISMESSO CALCIFICIO SUL LITORALE NORD DI GIOVINAZZO
Articolo Precedente IN STALLO LA RICONVERSIONE DELL’AREA DEL DISMESSO CALCIFICIO SUL LITORALE NORD DI GIOVINAZZO
DOMENICA PROSSIMA LO SPI CGIL SARA’ PRESENTE IN PIAZZA PER LA RACCOLTA FIRME CONTRO L’ AUTONOMIA DIFFERENZIATA
Prossimo Articolo DOMENICA PROSSIMA LO SPI CGIL SARA’ PRESENTE IN PIAZZA PER LA RACCOLTA FIRME CONTRO L’ AUTONOMIA DIFFERENZIATA
Articoli collegati

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I tuoi dati personali verranno utilizzati per supportare la tua esperienza su questo sito web, per gestire l'accesso al tuo account e per altri scopi descritti nella nostra privacy policy.