I bonus casa 2020

  • 0
  • 33 visualizzazioni

Le principali misure previste nella manovra di bilancio

Il primo appuntamento del nuovo anno è, come di consueto nella tradizione della nostra rubrica, dedicato alle principali novità di interesse normativo introdotte dalla legge di bilancio approvata al termine dell’anno precedente. Anche il 2019, difatti, si è chiuso con la definitiva approvazione (e non senza polemiche e critiche politiche) della manovra di bilancio, la prima varata dal nuovo esecutivo “giallorosso”. Tra gli aspetti toccati dalla norma che più interessano la vita quotidiana dei cittadinivi è la disciplina dei vari bonus casa, ovvero di quelle agevolazioni previste per chi intenda procedere a lavori di ristrutturazione ed efficiantamento di unità immobiliari. I bonus attualmente in vigore, all’esito dell’entrata in vigore della manovra, risultano, dunque, i seguenti:

ECOBONUS

Prorogato anche per quest’anno il cosiddetto “ecobonus”, in virtù del quale si prevede una detrazione fiscale Irpef o Ires od uno sconto del 65%, da ripartire in dieci quote annuali, in favore dei contribuenti che spendano fino a € 100.000,00 per gli interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione di efficienza almeno pari alla classe A e contestuale installazione di sistemi di termoregolazione evoluti, appartenenti alle classi V, VI oppure VIII o con impianti dotati di apparecchi ibridi, costituiti da pompa di calore integrata con caldaia a condensazione o per le spese sostenute all’acquisto e posa in opera di generatori d’aria calda a condensazione.

BONUS RISTRUTTURAZIONI

Prorogato, inoltre,il bonus che prevede la detrazione del 50% da suddividere in dieci rate annuali fino ad un massimo complessivo di € 96.000,00 in favore di chi effettua opere di ristrutturazione di abitazioni o di parti comuni degli edifici residenziali, interventi di manutenzione straordinaria, restauro, risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia.

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI

Anche in tal caso è prevista una detrazione del 50% fino ad un massimo di € 10.000,00 per chi acquista arredi e grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ destinati ad arredare immobili in ristrutturazione.

SISMA BONUS

Prorogato, altresì, il cosiddetto sisma bonus, costituito da una detrazione del 50% fino ad un massimo di spesa di € 96.000,00, da dividersi in cinque rate annuali, che si incrementa al 70% o 80% nei casi in cui, in virtù delle opere edilizie, si ottenga una riduzione del rischio sismico rispettivamente di 1 o 2 classi o quando i lavori vengano realizzati su parti comuni di edifici condominiali. In tale ultimo caso le detrazioni variano dall’80% al 85%.

BONUS FACCIATE

La più significativa novità introdotta dalla manovra di bilancio è data dal cosiddetto bonus facciate, che fa per la prima volta comparsa nel nostro ordinamento. Si statuisce, più in dettaglio, una detrazione sino al 90%, da dividersi in dieci rate annuali, delle spese documentate che abbiano ad oggetto gli interventi, ivi inclusi quelli di sola pulitura o tinteggiatura esterna, finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna degli edifici. Utile precisare che, al fine di poter usufruire dell’agevolazione, l’intervento dovrà essere eseguito su immobili ricadenti in zona A (centro storico) o B. Sono, inoltre, ammessi al bonus esclusivamente gli interventi sulle strutture opache delle facciate, sui balconi o su ornamenti o fregi.

Questi, in sintesi, le principali misure previste nella vasta materia delle ristrutturazioni edilizie,la cui conoscenza è ben utile al fine di poter programmare nel miglior modo gli interventi da effettuare nelle nostre abitazioni, così da poter rendere le stesse più efficienti con il maggior contenimento dei costi possibile. Non mancheremo di commentare, nei prossimi appuntamenti di questo primo scorcio dell’anno, le altre misure previste nella manovra, concentrando l’attenzione su quelle destinate ad incidere maggiormente sulla nostra vita quotidiana.

Michele Ragone
Avvocato
avv.ragone@gmail.com

Bonus Famiglia 2020
Articolo Precedente Bonus Famiglia 2020
Racconti dalla Puglia abbandonata – Il sistema delle grotte di Bisceglie
Primo Articolo Racconti dalla Puglia abbandonata – Il sistema delle grotte di Bisceglie
Articoli collegati

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I tuoi dati personali verranno utilizzati per supportare la tua esperienza su questo sito web, per gestire l'accesso al tuo account e per altri scopi descritti nella nostra privacy policy.