Bari si illumina con la Notte Bianca del Liceo Artistico e Coreutico “De Nittis-Pascali”: l’evento che unisce sogni e tecnologia

  • 0
  • 152 visualizzazioni

Bari, 3 giugno 2024 – La città si prepara ad accogliere un evento straordinario che promette di trasportare tutti i partecipanti in una dimensione sospesa tra sogno e realtà. Mercoledì 5 giugno, dalle ore 18.00 alle 22.00, presso Bariè Eventi & Altro e la storica Chiesa di San Gaetano, si terrà la tanto attesa “Notte Bianca del Liceo Artistico e Coreutico”, un appuntamento imperdibile per gli amanti dell’arte, della tecnologia e delle visioni futuristiche.

L’evento, intitolato “Glossario contemporaneo: dReAmS – Realtà Aumentata dai Sogni”, nasce dal Progetto omonimo finanziato dal Comune di Bari. Questo progetto, frutto di un avviso pubblico per iniziative socio-culturali, ricreative e formative promosse dalle scuole cittadine per l’anno 2023, ha l’obiettivo di esplorare e diffondere i linguaggi artistici contemporanei attraverso il coinvolgimento attivo della cittadinanza.

Il tema scelto per questa edizione intende dar voce e forma ai sogni della Generazione Z, esplorando speranze, paure e utopie personali e collettive. Grazie all’uso innovativo di tecnologie come la Realtà Aumentata, la Realtà Virtuale e l’Intelligenza Artificiale, gli studenti del Liceo artistico e coreutico hanno creato opere che sfidano i confini tradizionali dell’arte. Le loro creazioni diventano così una potente lente d’ingrandimento sulla relazione tra uomo e tecnologia, interrogandosi sui limiti e le potenzialità del Web 3.0.

Guidati dai loro docenti e supportati da artisti, autori e psicoterapeuti, le studentesse e gli studenti hanno dato vita a una serie di opere che spaziano dalle installazioni virtuali e in realtà aumentata, ai manufatti scultorei e pittorici, fino ai prodotti grafici e multimediali. Le performance di danza e teatro, arricchite dall’intelligenza artificiale, promettono di stupire e affascinare il pubblico, mostrando come le tecniche tradizionali possano essere potenziate e reinventate.

Questo evento rappresenta l’apice di un percorso di apprendimento annuale che ha visto i giovani confrontarsi con le sfide del presente, utilizzando l’arte come strumento di comprensione e risposta alla complessità del mondo attuale. La Scuola, in questo contesto, non è solo luogo di trasmissione di saperi curricolari, ma anche di riflessione critica sulle relazioni tra cultura, società e tecnologia.

La “Notte Bianca del Liceo Artistico e Coreutico” non è solo una mostra, ma un’esperienza immersiva e coinvolgente che invita tutta la cittadinanza a esplorare le nuove frontiere dell’arte e della tecnologia. È un’opportunità per scoprire come le nuove generazioni interpretano il presente e immaginano il futuro, utilizzando linguaggi innovativi e strumenti tecnologici all’avanguardia.

Antonio Calisi

Un trionfo di qualità e collaborazione europea: il Liceo Classico Socrate premiato per l’eccellenza eTwinning
Articolo Precedente Un trionfo di qualità e collaborazione europea: il Liceo Classico Socrate premiato per l’eccellenza eTwinning
UN VASTO SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA É STATO DISPOSTO A GIOVINAZZO DALL’APPARATO DIRIGENZIALE
Prossimo Articolo UN VASTO SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA É STATO DISPOSTO A GIOVINAZZO DALL’APPARATO DIRIGENZIALE
Articoli collegati

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I tuoi dati personali verranno utilizzati per supportare la tua esperienza su questo sito web, per gestire l'accesso al tuo account e per altri scopi descritti nella nostra privacy policy.