Bari ancora k.o. al San Nicola: la Cremonese si prende i tre punti per 2-1

  • 0
  • 244 visualizzazioni

L’anticipo della trentaduesima giornata del campionato di Serie B non sorride al Bari, che viene sconfitto 2-1 dalla Cremonese e subisce la seconda sconfitta consecutiva tra le mura amiche.

Beppe Iachini schiera i galletti con un 4-3-1-2: tra i pali il solito Brenno, quartetto difensivo con Pucino, Di Cesare, Vicari e Ricci; a centrocampo si rivede Maiello in cabina di regia affiancato da Maita e Lulic, davanti Sibilli agisce alle spalle di Diaw e Morachioli.

Non passano 60 secondi di gioco che la Cremonese passa in vantaggio con un cross basso di Sernicola che sbatte sulle gambe di Maiello e il pallone finisce dentro la rete. Davvero sfortunato il ritorno da titolare del centrocampista biancorosso. Il Bari risponde al 4’ minuto con un tiro di Diaw deviato in angolo da Jungdal; successivamente ci pensa Morachioli a impensierire la retroguardia grigiorossa trovando però la deviazione di Majer. Al 21’ gli ospiti sprecano con Sernicola il possibile gol del raddoppio, decisivo l’intervento di Di Cesare. E proprio il capitano dei padroni di casa viene ammonito al 29’ e, causa diffida, salterà il prossimo turno di campionato.

Nella ripresa Iachini inserisce Aramu al posto di Morachioli: per l’ex Venezia e Genoa è la seconda presenza dopo il reintegro in rosa avvenuto a fine marzo. Al 48’ Majer entra in area ma sciupa il pallone non trovando né un compagno né tanto meno lo specchio della porta. Grande chance per i biancorossi al 52’: su uno schema partito da un calcio di punizione di Aramu, Di Cesare calcia col mancino, provvidenziale l’intervento di Jungdal, poi Tsadjout salva sulla linea di porta. I grigiorossi rispondono un minuto dopo con un colpo di testa di Tsadjout bloccato facilmente da Brenno. Il raddoppio degli ospiti giunge al 66’: Tsadjout si lascia alle spalle la difesa biancorossa e da sinistra serve Collocolo che deve solo appoggiare in rete. Per il centrocampista dei lombardi è il quarto centro in campionato. Sfiora il tris la Cremonese con un contropiede concluso dal tentativo di Falletti che ha trovato la risposta di Brenno con il petto (73’). Nei minuti di recupero il Bari accorcia le distanze con Edjouma, bravo a calciare al volo una palla allontanata da Ghiglione (92’).

Era da maggio 2016 che il Bari non perdeva consecutivamente due partite al San Nicola. Settima gara senza vittoria per i biancorossi, la cui classifica adesso può solo peggiorare: dalla prossima settimana c’è il rischio di entrare in piena zona playout. Rispetto alla passata stagione, dove il Bari ha sfiorato la promozione in Serie A, è tutta un’altra storia. Ai piani alti della graduatoria c’è invece la Cremonese che torna al successo dopo due sconfitte di fila e sale momentaneamente al secondo posto.

Nel prossimo turno la squadra di Iachini sarà di scena a Como contro la formazione guidata da Osian Roberts, mentre i grigiorossi ospiteranno la Ternana. Ambedue le sfide si terranno sabato 13 aprile alle ore 14.

Paolo Gabriel Fasano

Minoranze ellenofone in Italia: non solo la Grecìa Salentina
Articolo Precedente Minoranze ellenofone in Italia: non solo la Grecìa Salentina
Viaggio nella memoria: gli studenti del Liceo Socrate sulle tracce della Resistenza a Bari
Prossimo Articolo Viaggio nella memoria: gli studenti del Liceo Socrate sulle tracce della Resistenza a Bari
Articoli collegati

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I tuoi dati personali verranno utilizzati per supportare la tua esperienza su questo sito web, per gestire l'accesso al tuo account e per altri scopi descritti nella nostra privacy policy.