Hedy Lamarr, la scandalosa attrice che anticipò il Wi-Fi

  • 0
  • 121 visualizzazioni

Definita “la donna più bella del mondo”, Hedy Lamarr oltre ad essere stata una stella di Hollywood, è stata una geniale inventrice: è, infatti, grazie a lei se oggi abbiamo il wireless. Nata a Vienna con il nome di Hedwig Kiesler, sognava di fare l’ingegnere, anche se poi finì per diventare famosa come grandissima attrice. Il suo primo successo ha coinciso con un primo scandalo. Il film austro-ceco “Estasi” dei primi anni Trenta, suo debutto cinematografico, vanta due record di due tabù, ovvero contiene la prima scena di nudo in un lungometraggio e la prima messa in scena di un orgasmo femminile. Tuttavia, l’attrice non era a conoscenza di queste scene all’interno della sceneggiatura e fu obbligata a filmarle comunque, credendo che la sua carriera sarebbe stata compromessa. Perciò con il suo marito dell’epoca (il primo di sei) cercò di acquistarne tutte le copie in circolo, non riuscendoci però. In seguito fuggì dal matrimonio e, scoperto il suo talento a Londra, si recò a Hollywood alla volta del successo, ma Hedy Lamarr avvertiva ancora la necessità di far dimenticare al pubblico la propria origine in quel periodo così teso.
In piena Seconda Guerra Mondiale con il compositore George Antheil sviluppò un metodo per guidare a distanza i siluri, ispirato a un sistema che permetteva di sincronizzare diversi pianoforti. Nel 1942 il brevetto venne presentato alla Marina Americana, ma ai vertici dell’epoca anche solo il fatto di poter prendere in considerazione un’idea portata da una bellissima attrice e da un musicista sembrava impensabile. Il brevetto verrà recuperato solo negli anni ‘50 utilizzato prima a scopi militari e poi nelle telecomunicazioni, cellulari inclusi per la tecnologia che sta alla base del Wi-Fi.
Ora, la città di Vienna a partire dal 2018 ha istituito un premio a lei intitolato destinato alle donne che stanno plasmando il mondo digitale.

Sofia Fasano

Ada Byron Lovelace, orgoglio delle donne STEM
Articolo Precedente Ada Byron Lovelace, orgoglio delle donne STEM
LA GRANDEZZA DEL SABATO SANTO
Prossimo Articolo LA GRANDEZZA DEL SABATO SANTO
Articoli collegati

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I tuoi dati personali verranno utilizzati per supportare la tua esperienza su questo sito web, per gestire l'accesso al tuo account e per altri scopi descritti nella nostra privacy policy.