Nata oggi Alda Merini, la poetessa dei Navigli

  • 0
  • 199 visualizzazioni

“Sono nata il ventuno a primavera…” 

Il 21 marzo 1931 nasceva a Milano Alda Merini. La poeta dei Navigli, quartiere dove ha vissuto per tutta la sua vita, è stata un’importante figura nell’ambito della letteratura italiana contemporanea per il suo contributo poetico innovativo e pienamente novecentesco.
La mancata (e negata) formazione scolastica e l’esperienza in manicomio per un disturbo bipolare diagnosticatole forgiano le sue liriche a un passo dagli aforismi. I temi sono legati al suo quotidiano e dunque il dolore, l’amore, le donne e la poesia stessa.
“Ho conosciuto Gerico, / ho avuto anch’io la mia Palestina, / le mura del manicomio / erano le mura di Gerico / e una pozza di acqua infettata / ci ha battezzati tutti (…)” sono i versi di “La Terra Santa” il suo capolavoro che segna il ritorno alla scrittura dopo l’internamento. A proposito della sua “follia” dirà: “Penso che la base della follia sia questa continua frustrazione dei rapporti, questo emarginare la persona ritenuta malata. Il giudizio sulla malattia mentale di solito viene da persone che non sanno assolutamente che cosa sia.”
Dalla personalità sensibile e malinconica, è stata tra i pochi italiani candidati al Premio Nobel per la letteratura.

Sofia Fasano

Bitritto (BA): “Divina Commedia e Sacra Scrittura” di Antonio Calisi presentato alla Cooperativa Soleluna
Articolo Precedente Bitritto (BA): “Divina Commedia e Sacra Scrittura” di Antonio Calisi presentato alla Cooperativa Soleluna
21 marzo: Giornata mondiale della poesia
Prossimo Articolo 21 marzo: Giornata mondiale della poesia
Articoli collegati

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I tuoi dati personali verranno utilizzati per supportare la tua esperienza su questo sito web, per gestire l'accesso al tuo account e per altri scopi descritti nella nostra privacy policy.