MotoGP: Fabio Di Giannantonio vince in Qatar davanti a Bagnaia e a Marini

  • 0
  • 251 visualizzazioni

Il Gran Premio del Qatar va a Fabio Di Giannantonio. Il pilota del team Gresini ha vinto la sua prima gara in MotoGP davanti a Francesco Bagnaia e Luca Marini, che hanno completato la tripletta italiana sul podio di Doha. Con il secondo posto ottenuto in gara, Bagnaia ha toccato quota 437 punti, notte buia invece per Jorge Martin che ha chiuso in decima posizione ed è sceso a -21 punti da Pecco. Nota di merito per Di Giannantonio: nonostante sia senza una sella per il 2024, il romano è stato protagonista di un finale di stagione in crescendo.

Quarto posto per Maverick Viñales davanti a Brad Binder, Alex Marquez, Fabio Quartararo, Enea Bastianini e Jack Miller. Fuori dalla top ten Marc Marquez, undicesimo davanti a Zarco, Bezzecchi, Mir e Augusto Fernandez. Il primo pilota fuori dalla zona punti è Franco Morbidelli, giunto sedicesimo. Fuori per problemi tecnici Iker Lecuona mentre Aleix Espargaro si è ritirato per una frattura subita ieri nel corso della caduta in gara sprint.

Podio interamente spagnolo in Moto2.  Per la terza volta di fila, la quarta in stagione, ha vinto Fermin Aldeguer del team Speed Up. Il diciottenne ha preceduto i connazionali Manuel Gonzalez e Aron Canet: per Gonzalez e la sua squadra, il Correos Prepago Yamaha VR46 Team, si è trattato del primo podio nella categoria. Il migliore degli italiani è stato Celestino Vietti che è arrivato al sesto posto, mentre Tony Arbolino ha chiuso la top ten. Il neoiridato Pedro Acosta si è piazzato all’ottavo posto.

In Moto3, Jaume Masia si è preso la vittoria e, complice il sesto posto di Sasaki, ha conquistato il primo mondiale della sua carriera. Lo spagnolo regala a Leopard Racing il quarto titolo della storia della squadra dopo quelli ottenuti nel 2015, 2017 e 2019. Masia è invece l’ottavo pilota spagnolo a conquistare il titolo in Moto3. Sul podio sono saliti il colombiano David Alonso e il turco Deniz Ӧncü, terzo nonostante un doppio Long Lap Penalty. Ottimo quarto posto di Riccardo Rossi, settimo Matteo Bertelle e undicesimo Romano Fenati.

Foto: motogp.com

Paolo Gabriel Fasano

PROGRAMMA DEI LAVORI PUBBLICI, A GIOVINAZZO, 2024-2026: È FINITA LA RETORICA DELLE GRANDI OPERE
Articolo Precedente PROGRAMMA DEI LAVORI PUBBLICI, A GIOVINAZZO, 2024-2026: È FINITA LA RETORICA DELLE GRANDI OPERE
Gli studenti del “Socrate” di Bari alla Festa della Professione Medica e Odontoiatrica
Prossimo Articolo Gli studenti del “Socrate” di Bari alla Festa della Professione Medica e Odontoiatrica
Articoli collegati

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I tuoi dati personali verranno utilizzati per supportare la tua esperienza su questo sito web, per gestire l'accesso al tuo account e per altri scopi descritti nella nostra privacy policy.