Film a prova di figli d’arte

  • 0
  • 151 visualizzazioni

Sarà Angelica nella nuova serie prodotta da Netflix “Il gattopardo”, il ruolo rivestito dall’insuperabile Claudia Cardinale nel capolavoro diretto da Luchino Visconti. Fino ad ora ha occupato passerelle (meritevolmente) e copertine di magazines di alta moda (con fascino e dignità). Sto parlando di Deva Cassel che ha debuttato come attrice sul grande schermo con “La bella estate” – uscito quest’estate in un numero di sale che si possono contare sulle dita di una mano – diretto da Laura Luchetti e tratto da un romanzo di Cesare Pavese. Il film, parlando con tutta sincerità, non mi ha preso, la sua durata è eccessiva e per tutto il tempo l’attrice che interpreta Amelia (Cassel) mi ha ricordato lo stesso modo di recitare amatoriale della madre.
Monica Bellucci a volte, non sempre devo ammettere, sa rendersi completamente inespressiva annullando la personalità che interpreta, senza sapersi eclissare neppure per il tempo che passa dietro la macchina da presa. È evidente nel film che le ha fatto incontrare il suo compagno di vita (ora non più) Vincent Cassel (padre di Deva e di Léonie), ovvero “L’appartement” del 1996. Diretto da Gilles Mimouni, “L’appartamento” raccoglie il talento di Vincent Cassel – di cui aveva ampiamente dato prova in “La haine”, ovvero “L’odio”, dell’anno precedente –, l’interpretazione valida (a differenza di quella recente di Deva che può riscattarsi) di una figlia d’arte, Romane Bohringer (suo padre è Richard) e innumerevoli “plot twist”. Questo film segue la romantica ossessione di Max per Lisa, la sua ex, anche se si sta per sposare con un’altra donna. La ricerca di Lisa diventa per Max un gioco intrigante e alla fine pericoloso. Il finale ti sorprende e si rivela avvincente.

Sofia Fasano

Mons. Dimitrios Salachas, ha compiuto il suo viaggio terreno
Articolo Precedente Mons. Dimitrios Salachas, ha compiuto il suo viaggio terreno
15 ottobre 1844: nasce Friedrich Nietzsche
Prossimo Articolo 15 ottobre 1844: nasce Friedrich Nietzsche
Articoli collegati

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I tuoi dati personali verranno utilizzati per supportare la tua esperienza su questo sito web, per gestire l'accesso al tuo account e per altri scopi descritti nella nostra privacy policy.