In ricordo di Cesare Pavese

  • 0
  • 107 visualizzazioni

Il27 agosto del 1950, il poeta, autore, traduttore e critico letterario Cesare Pavese si toglieva la vita nella stanza 346 dell’hotel Roma in piazza Carlo Felice a Torino. Il 18 agosto appuntava sul suo diario: “Più il dolore è determinato e preciso, più l’istinto della vita si dibatte, e cade l’idea del suicidio. Sembrava facile, a pensarci. (…) Tutto questo fa schifo. Non parole. Un gesto. Non scriverò più.” Neanche dieci giorni dopo si sarebbe tolto la vita.

Cesare Pavese nasce nel 1908 in un paese delle Langhe piemontesi, luogo simbolo nelle sue poesie della vita autentica e incontaminata, in contrasto con la vicina città di Torino, che non permette di stringere validi rapporti d’amicizia e umani. Nonostante ciò, qui entra in contatto con intellettuali antifascisti, senza tuttavia partecipare direttamente alla vita politica. Alla fine della guerra si iscrive al PCI e inizia a collaborare con la locale casa editrice Einaudi pubblicando i primi romanzi. Tra questi “La bella estate” (1949) di cui la regista Laura Luchetti ne ha diretto la trasposizione cinematografica che è da pochi giorni disponibile nelle sale italiane.
Tra marzo e aprile 1950 scrive le dieci poesie che faranno parte di “Verrà la morte e avrà i tuoi occhi”, raccolta pubblicata postuma e ispirata dall’amore infelice per Constance Dowling. Il suo diario “Il mestiere di vivere” (1952), che raccoglie i suoi scritti dal 1935 all’anno della morte, testimonia alcune crisi depressive che lo tormentavano.

Sofia Fasano

Il Castello di Lucera: una delle fortezze più grandi d’Italia
Articolo Precedente Il Castello di Lucera: una delle fortezze più grandi d’Italia
Jago: il Michelangelo della contemporaneità
Prossimo Articolo Jago: il Michelangelo della contemporaneità
Articoli collegati

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I tuoi dati personali verranno utilizzati per supportare la tua esperienza su questo sito web, per gestire l'accesso al tuo account e per altri scopi descritti nella nostra privacy policy.