A Molfetta, “Donne all’opera” dell’orchestra “Note di Puglia”

  • 0
  • 495 visualizzazioni

Mercoledì 8 marzo, in occasione della festa della donna, presso la chiesa San Pio X di Molfetta, alle ore 20.00 si è svolto il concerto “Donne all’opera”, tenuto da “Note di Puglia”, un’Associazione di Promozione Sociale dedita alla cultura musicale, attiva da luglio 2021. L’associazione è composta da professionisti del settore che hanno l’intento di offrire ad un pubblico vasto un progetto culturale e artistico continuamente nuovo che spazia dal quartetto d’archi fino all’orchestra da camera, cimentandosi anche in progetti svincolati dai generi e dalla tradizione. L’attività musicale dell’associazione prevede un’orchestra composta prevalentemente da donne pugliesi talentuose che desiderano offrire un contributo in nome della parità di genere.

Il programma della serata ha previsto brani di Mozart, Bach e Haydn. In particolare di Mozart è stata eseguita la serenata in sol maggiore K 525, nota come “Piccola serenata notturna”; si tratta di un notturno per archi scritto nel 1787 e caratterizzato da una struttura semplice, ma ricca di idee portate avanti con grande leggerezza e continuità. Di Bach è stata suonata la suite n°2 in si minore BWV 1067 che fa parte delle suite orchestrali BWV 1066-1069 chiamate “ouverture” dal loro autore. La suite, composta intorno al 1738-39, si articola in sette movimenti: Ouverture, Rondò, Sarabanda, Bourré I e II, Polonaise e Double, Minuetto e Badinerie. L’esecuzione dei movimenti ha visto la partecipazione del flauto come solista, abilmente suonato da Claudia Lops, diplomata in flauto presso il Conservatorio Piccinni di Bari e laureata in Musicoterapia presso la scuola quadriennale di Assisi. Infine è stato eseguito il concerto per violoncello n. 1 in do maggiore di Joseph Haydn, composto intorno al 1761-65 per l’amico di lunga data Joseph Franz Weigl, allora violoncellista principale dell’Orchestra Esterházy del principe Nicolaus. Il concerto è articolato in tre movimenti: moderato, adagio e allegro molto, con il violoncello solista magistralmente suonato da Ilenia Piccolo, laureata al di I livello in Violoncello con valutazione di 110 con lode e plauso accademico presso il Conservatorio Piccinni di Bari.

Una serata interessante e coinvolgente, per celebrare l’unicità e la bellezza delle donne tramite un’altra forma di bellezza sublime, la musica, grazie alle note abilmente eseguite dall’orchestra dell’Associazione “Note di Puglia”, magistralmente diretta da Benedetto Grillo. Questo concerto ha inoltre sancito l’inizio della stagione concertistica che prevede una serie di concerti fino al 26 maggio. Il prossimo appuntamento è il 2 aprile, presso l’auditorium “don Tonino Bello” di Molfetta con “I concerti di Beethoven per pianoforte ed orchestra d’archi”.

Martina Ragone

Origini della bevanda più famosa del mondo
Articolo Precedente Origini della bevanda più famosa del mondo
Bussano alla porta: Bibbia, sacrificio e omofobia
Prossimo Articolo Bussano alla porta: Bibbia, sacrificio e omofobia
Articoli collegati

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I tuoi dati personali verranno utilizzati per supportare la tua esperienza su questo sito web, per gestire l'accesso al tuo account e per altri scopi descritti nella nostra privacy policy.