L’educazione folk-sentimentale di Joni Mitchell

  • 0
  • 88 visualizzazioni

Se anche quest’anno hai fatto il rewatch di Love Actually e hai pianto insieme a Karen (Emma Thompson) in quella scena, se anche tu hai sempre desiderato ricevere quell’album a Natale, questo articolo fa per te! Nella rom-com natalizia per eccellenza, la canzone Both Sides Now di Joni Mitchell ricopre un ruolo fondamentale. A proposito dei testi della cantautrice canadese si parla di vera e propria educazione sentimentale, come se si trattasse di Flaubert o Dostoevskij. Difatti chi se non Mitchell è in grado di far provare autentiche emozioni a una rigida donna inglese?Quella presente nel film è la reinterpretazione datata 2000 del brano contenuta nell’album omonimo, ma la versione originale risale al 1969. Il testo riflette il disagio a seguito del fallimento del primo matrimonio di Joan – nome di battesimo di Joni – e celebra la fragilità umana e la giovinezza ormai svanita. Il vedere da “entrambi i lati”, il cambiamento di prospettiva sono segni della saggezza del senno di poi.
Pura poesia ricca di metafore, a partire dall’immagine delle nuvole – “Clouds” sarà anche il titolo dell’album in cui è inserita Both Sides Now – come qualcosa di perennemente mutevole alla stregua dell’amore.
Joni Mitchell l’ha cantata di recente dal vivo: si è esibita in occasione del Newport Folk Festival nel luglio scorso dopo aver avuto un aneurisma al cervello nel 2015 che l’ha privata della voce per un lungo periodo. Ma la cantante, oggi 79enne, per il nuovo anno ha promesso un concerto a Washington e ha confessato ad Elton John di essere a lavoro su un nuovo album, il cui successo è un punto interrogativo data la scelta di eliminare la propria discografia da Spotify sulla scia di Neil Young.

Sofia Fasano

Le Bande cittadine e la Corale musicale tornano assegnatarie dell’ex Convento di Cappuccini, come Gruppo Associato “Filippo Cortese”
Articolo Precedente Le Bande cittadine e la Corale musicale tornano assegnatarie dell’ex Convento di Cappuccini, come Gruppo Associato “Filippo Cortese”
Sapere in catene
Prossimo Articolo Sapere in catene
Articoli collegati

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I tuoi dati personali verranno utilizzati per supportare la tua esperienza su questo sito web, per gestire l'accesso al tuo account e per altri scopi descritti nella nostra privacy policy.