I Coldplay tornano in Italia

  • 0
  • 458 visualizzazioni

Dopo sei lunghi anni dagli ultimi indimenticabili concerti in Italia del luglio 2017 a Milano allo Stadio San Siro, la band capitanata da Chris Martin tornerà in Italia nell’estate 2023 per ben cinque date. 

Da quando il tour da record della band è iniziato in Costa Rica nel marzo 2022, sono stati venduti più di quattro milioni di biglietti per le date in America Latina, Nord America ed Europa con recensioni entusiastiche. 

Il tour è stato anche acclamato per la sua serie rivoluzionaria di iniziative di sostenibilità che includono uno spettacolo alimentato al 100% da energia rinnovabile in quasi tutte le località:  primo sistema di batterie da viaggio al mondo power bike e piste da ballo cinetiche che consentono ai fan di aiutare ad alimentare lo spettacolo; pannelli solari e turbine eoliche in ogni sede, un impegno a ridurre del 50% le emissioni dei tour, incentivi per incoraggiare i fan a viaggiare con il trasporto verdi e un albero piantato per ogni biglietto venduto. Per gli effetti speciali, i Coldplay hanno usato coriandoli biodegradabili adatti per richiedere meno gas compresso per la loro accensione, mentre i fuochi d’artificio sono stati sottoposti a nuove formule per eliminarne le sostanze chimiche nocive, i braccialetti indossati dal pubblico sono invece stati realizzati con materiali 100% vegetali e, dopo ogni spettacolo, raccolti, sterilizzati e ricaricati.  (Informazioni complete su sustainability.coldplay.com.) 

Il tour mondiale per il nono album, Music of the Spheres, ha fatto tappa a Napoli, allo stadio Diego Armando Maradona, il 21 e 22 giugno 2023, e in questi giorni (25-26-28-29 giugno) a San Siro a Milano si stanno svolgendo le ultime date della tournée italiana.

In entrambe le occasioni, oltre alla grande musica, protagonista degli show è stata l’inclusività. La “febbre” per i Coldplay  coinvolge tutti e tutte, persino coloro che di solito rimangono esclusi dai concerti. Le persone non udenti ler esempio hanno potuto godersi a pieno l’esperienza incredibile del ritorno della band britannica in Italia, nel segno dell’accessibilità. Sono stati messi a disposizione i Subpac,  piccoli zaini con sensori che vibrano al ritmo della musica, favorendo una percezione “corporea” dei suoni per persone sorde e per gli ospiti ciechi o ipovedenti, offrono tour tattili. 

Non è di certo finita qui.  La band britannica ha fatto omaggio ad alcune delle icone della musica italiana. Durante il primo spettacolo in Italia hanno cantato “Napule è” di Pino Daniele, per poi proseguire durante le altre sue tappe con “O mia bella madunnina” e per poi duettare con Zucchero nel brano “Diamante”. Si aspettano altre sorprese per l’ultima serata qui a Milano (giovedì 29 giugno) del Music of the Spheres World Tour in Italia, i cui cantanti di apertura sono gli scozzesi Chvrches e Mara Sattei, reduce dalla partecipazione all’ultimo festival di Sanremo. 

Un’esperienza unica da vivere almeno una volta nella vita. 

Angelica Caputo

Don Lorenzo Milani nell’ultimo libro di Antonio Calisi
Articolo Precedente Don Lorenzo Milani nell’ultimo libro di Antonio Calisi
Il 28 e 29 giugno il cardinale Zuppi a Mosca
Prossimo Articolo Il 28 e 29 giugno il cardinale Zuppi a Mosca

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I tuoi dati personali verranno utilizzati per supportare la tua esperienza su questo sito web, per gestire l'accesso al tuo account e per altri scopi descritti nella nostra privacy policy.