IMAGE A1: ASD Iris sesta nella prima tappa

Ottima prova dell'Asd Ginnastica Ritmica Iris nella prima tappa di serie A1.Al PalaVesuvio di Napoli sabato 20 febbraio il sodalizio presieduto da Nico Di Liddo si classifica sesto con 76,350 punti. Nella prima tappa trionfa S. Giorgio Desio (86,10) seguita... leggi tutto...
IMAGE PVA DENUNCIA: È ANCORA EMERGENZA AMBIENTALE IN...

Sono passati più di tre anni dalle nostre prime denunce sulla EMERGENZA AMBIENTALE in discarica e con rammarico constatiamo e siamo costretti ad informare la cittadinanza che, purtroppo, la situazione è ulteriormente peggiorata, se non addirittura... leggi tutto...
IMAGE UN VOTO DI SFIDUCIA, PER RIDARE FIDUCIA ALLA NOSTRA...

Venerdì 26 febbraio in Consiglio comunale verrà discussa la mozione di sfiducia a Sindaco e Giunta comunale presentata dai consiglieri di opposizione. Mozione di sfiducia che, di fronte a fatti così chiaramente illegittimi, diventa atto politico di... leggi tutto...
IMAGE I DOMENICA DI QUARESIMA

Con il Mercoledì delle Ceneri è iniziata la Quaresima, un tempo di grazia forte, per rivedere la nostra vita e riscoprire la bellezza di aver aderito a Cristo con il battesimo. leggi tutto...
IMAGE G.S.GIOVINAZZO: LA PREPARAZIONE ATLETICA AL TEMPO DEL...

«Cosa apprezzo di più del mio lavoro? – dichiara Giovan Battista De Gennaro, preparatore atletico del G.S. Giovinazzo calcio a 5-Far rendere al massimo gli atleti sia come singoli che come squadra, tutelandoli dagli infortuni e... leggi tutto...
 

Piscitelli: “I due gol con il Pistoia? Li dedico a mia moglie”


 

Foto

 

Ha una dedica tutta speciale la doppietta di Angelo Piscitelli nella vittoria 5-4 contro il Pistoia. Il pallone sotto la maglia, come esultanza, a mimare la dolce attesa di sua moglie Marianna: in arrivo un piccolo tifoso o una piccola tifosa che, tra un po’, sarà sugli spalti a tifare per il papà capitano del G.S. Giovinazzo Calcio a 5. Una vittoria importante, quella contro i toscani, il secondo successo stagionale consecutivo e il primo del nuovo anno. Un passo in avanti nella lotta per la permanenza in A2 della squadra allenata da Miki Grassi.

«Era ora– dichiara Piscitelli - Due vittorie di fila fanno morale. Sono felice di come siamo partiti: abbiamo lasciato qualche punticino per strada, ma va bene così. Ora siamo quinti nel girone C e finalmente possiamo guardare la classifica (sorride Piscitelli, ndg)».

Dopo un inizio di campionato a singhiozzo, quanto è stata importante in questa fase così altalenante la voglia di giocare?

«È stata fondamentale: non è stato bello allenarsi senza poter giocare e adesso, che stiamo disputando le partite con più continuità, si sta vedendo. Sono molte le difficoltà di questa stagione così particolare, ma stiamo cercando di goderci comunque l’approdo in serie A2. Rispetto alla B il ritmo è completamente diverso: ci sono tanti professionisti e bisogna lottare fino all’ultimo secondo. Lo abbiamo visto anche nelle ultime due gare. Ogni partita, come dice l’allenatore, è una finale e come tale va affrontata con la massima concentrazione dal primo minuto fino al suono della sirena».

Lei è un senatore di questa squadra e sono tantissimi i giocatori che ha visto alternarsi: sotto quale aspetto il Giovinazzo targato 2020/21 è diverso dagli altri?

«Il punto di forza di questa squadra è la compattezza: siamo davvero un bel gruppo. I nuovi acquisti sono professionisti molto umili che si mettono a disposizione per il bene della squadra: nessuno vuole primeggiare. L’unico obiettivo di tutti è la salvezza. C’è tanto entusiasmo: peccato solo non poterlo condividere con i tifosi».

E nella lotta per la salvezza molto presto ci sarà anche l’ostacolo Capurso.

«Sabato ci aspetta una partita difficile: tra i baresi ci sono molti giocatori importanti. Sarà bello ritrovare poi un amico come Giuseppe Di Ciaula: strano, dopo due stagioni, giocarci contro. Al di là delle sue doti calcistiche, Giuseppe è una bellissima persona. Tra di noi si è instaurata una splendida amicizia e in vista della partita ci stiamo prendendo in giro da tempo. Cosa gli dirò prima della gara? Gli chiederò scherzosamente di farmi segnare un gol. In palio, oltre ai tre punti, c’è una bella birra gelata. Chissà a chi toccherà pagarla dopo il fischio finale».

Nell’attesa il laterale biancoverde gongola per il quinto posto in classifica e la doppietta realizzata.

«Aspettavo di segnare da tanto per poter dedicare la rete realizzata a mia moglie. Segnare è sempre bello, ma riuscirci e dedicare un gol, anzi due a Marianna e al nostro bambino è ancora più emozionante».

Commenti

  • Nessun commento trovato