IMAGE AFP: si ricominciA

Torna sui pattini, Giovinazzo. Lo capisci dai ragazzi dalla faccia pulita e dallo sguardo furbetto di chi ha appena fatto una marachella, ma che in realtà è solo felice di essere tornato a giocare. Eccoli, mentre si allenano divertiti sulla pista... leggi tutto...
IMAGE Odeion: a breve la riapertura e prossimamente anche...

«Non vedevamo l’ora di riaprire il sipario». Esordisce così Teresa Picerno, presidente della Fondazione socioculturale Defeo Trapani. L’auditorium Odeion, cuore pulsante della Fondazione, riaprirà presto i battenti. Dopo la... leggi tutto...
IMAGE BILANCIO POSITIVO IN QUESTA CHIUSURA D’ANNO SCOLASTICO...

Si è da poco chiuso un anno scolastico difficile, che ha visto le comunità scolastiche italiane impegnate nella complessa sfida della Didattica a distanza, nella sperimentazione di una nuova, diversa modalità di calibrare i processi di... leggi tutto...
IMAGE L'ARCICONFRATERNITA MARIA SS.DEL CARMINE IN COMUNIONE...

L’ARCICONFRATERNITA MARIA SS. DEL CARMINE, IN SEGNO DI COMUNIONE CON LA PARROCCHIA S. GIUSEPPE, APRE LA PRATICA DELLA NOVENA ALLA BEATA VERGINE DEL MONTE CARMELO. leggi tutto...
IMAGE XIV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO

La liturgia di questa domenica ci ricorda il "sì" incondizionato che il Cristo dice al Padre per compiere la sua missione di salvezza. leggi tutto...
IMAGE Genchi: “Giovinazzo? Sarà stupendo giocare con un...

Dalla prossima stagione ci sarà anche Fabio Genchi a difendere la porta del G.S. Giovinazzo Calcio a 5. Trentacinque anni, barese, la sua è una famiglia di sportivi: «Siamo tre fratelli- racconta il neo portiere biancoverde- uno... leggi tutto...
 

Futsal: stop al campionato, ora occorre deciderne gli esiti


Foto 2020 05 21T190205.382

 

Il dado è tratto. Il Consiglio Federale tenutosi lo scorso 20 maggio ha sancito ufficialmente lo stop definitivo ai campionati dilettantistici, compresi quelli di calcio a 5. Ora che la decisione è stata presa, la richiesta da parte dei presidenti delle società del girone G di serie B si fa ancora più pressante. Se prima infatti, a causa della brusca interruzione della stagione, si era rimasti nel limbo, in attesa di una decisione ufficiale, adesso che il campionato è stato ufficialmente chiuso, i provvedimenti nel merito si rendono ancora più urgenti.
Occhi puntati ora sulle proposte che verranno avanzate dal Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti venerdì 22 maggio da presentare poi al Consiglio della FIGC, chiamato a individuare i criteri per la definizione degli esiti delle competizioni.

«Congelare le classifiche e garantire fondi per partire in sicurezza». Questa la proposta avanzata, ancor prima di questa ufficializzazione, da Antonio Carlucci, presidente del G.S. Giovinazzo Calcio a 5, e dai vertici delle altre società del girone G di serie B: Chaminade Campobasso, Diaz Bisceglie, Free Time L'Aquila, Futsal Canosa, Futsal Capurso, Olympique Ostuni, Real Dem, Sefa Molfetta, Sporting Venafro e Polisportiva Torremaggiore. Destinatari del messaggio le istituzioni del futsal nazionale. «Se volete bene al movimento è giunta l'ora di correre- affermavano qualche giorno fa dalle sedi societarie- La gente è stanca. Il movimento siamo noi. Cercate di non disperderlo. Ps. Cosa potranno mai volere le società? Dopo una pandemia, salvaguardare il proprio lavoro, le proprie aziende, le proprie vite, viene prima di qualsiasi cosa. Congelate le classifiche, chiudete i campionati e trovate fondi e modi per far ripartire la giostra con il minimo indispensabile di costi per le società, e mettetele delle condizioni di poter trovare ancora i fondi per dare continuità ai loro progetti». Chiedevano a gran voce i presidente del girone G di serie B e adesso che almeno una delle loro richieste, chiudere i campionati, è stata accolta, è giunta anche l’ora di fare maggiore chiarezza. Una richiesta più che legittima davanti a una stagione interrottasi bruscamente il 29 febbraio e poi lasciata lì come se non ci fosse mai stata. Tanti, troppi i mesi di silenzio che richiedono ora una soluzione in tempi più celeri. Solo mettendo oggi dei punti saldi per il prossimo futuro si potrà infatti pensare a una ripartenza del movimento dando la possibilità alle società di coltivare i propri progetti.

Un cammino, quello svolto fino a fine febbraio, portato avanti con molti sacrifici e con tanta passione da società, addetti ai lavori e soprattutto dagli stessi protagonisti, i giocatori che continuano ad allenarsi in casa o all’aria aperta, singolarmente e con le giuste distanze, nei modi più disparati pur di mantenere la forma fisica e farsi trovare pronti quando finalmente il pallone riprenderà a rotolare. Lo sanno bene Raffaele Depalma e compagni che in casa con bottiglie dell’acqua e altri mezzi di fortuna al seguito continuano le serie di addominali o chi come Angelo Piscitelli svolge gli esercizi in compagnia di sua moglie Marianna sulle note di Jovanotti. L’entusiasmo non manca ai calcettisti, lo stesso che alimenta da sempre questo mondo. Una passione che andrebbe tutelata e coltivata in ogni sede.

Commenti

  • Nessun commento trovato