IMAGE CALA PORTO: DAL PIANO DEGLI ORMEGGI AL PIANO REGOLATORE

CHE FINE FANNO QUESTE PIANIFICAZIONI SPECIE SE PRIVE DELLA APPROVAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE? leggi tutto...
IMAGE XX DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO

Gesù, nel vangelo di questa domenica fa un annuncio sconvolgente: "Sono venuto a portare il fuoco...ricevere un battesimo... a portare la divisione". leggi tutto...
IMAGE ASSUNZIONE DELLA B.V.M.

La festa dell'Assunta, che si posiziona nel cuore delle vacanze estive, ha una duplice veste: leggi tutto...
IMAGE DI PIERRO PRONTO PER LA TRAVERSATA CATALINA -LOS ANGELES

Inizia il conto alla rovescia per la nuova impresa di Daniel Douglas Di Pierro, nuotatore di fondo biscegliese d’origine, ma giovinazzese d’adozione visto che da anni si allena presso il Centro Sportivo Netium. Stavolta l’obiettivo... leggi tutto...
IMAGE ROMINA ILLUZZI ESPONE I CARNET DEL SUO VIAGGIO DI RITORNO

Giovinazzo raccontata attraverso gli acquerelli dell’artista. leggi tutto...
IMAGE TRAFFICO SOTTO CONTROLLO SULL’EX STATALE 16

Il Comando del Corpo di Polizia Locale ha deciso di mettere sotto controllo il Traffico automobilistico sull’intero tratto di strada dell’ex Statale 16 sia in direzione Molfetta che Bari. L’obiettivo è di poter rilevare infrazioni per il... leggi tutto...
 

Cervone: “Il Trofeo dell’Adriatico e dello Ionio? Ancora una volta ha vinto il gruppo”


Foto 1 31

 

Abbiamo due squadre Campioni d’Italia per il secondo anno consecutivo” commenta così Francesco Cervone la duplice vittoria della XVII Regata dei Gonfaloni e del XIV Trofeo dell’Adriatico e dello Ionio, da parte dell’equipaggio femminile e di quello maschile dell’Associazione Vogatori intitolata a suo fratello Massimo. “Abbiamo conseguito un risultato importantissimo visto che questo Trofeo è un vero e proprio Campionato Italiano CSI” come lo stesso direttore sportivo ci tiene a sottolineare.

Un bis che premia la fatica, l’impegno e la grande voglia di vincere delle due compagini giovinazzesi.
È la seconda volta che entrambi gli equipaggi conquistano il Trofeo. Un caso più unico che raro in questa competizione. Esserci riconfermati campioni con entrambe le squadre è un altro piccolo merito della nostra associazione”.

Vi aspettavate la doppietta anche quest’anno?
Quando si gareggia in casa c’è sempre la speranza di vincere. Mentre per le ragazze era molto più semplice, per l’equipaggio maschile la battaglia è stata più ardua, ma ci sono riusciti ugualmente”.

Per l’equipaggio femminile una vittoria liscia come l’olio.
Le ragazze avevano già ottenuto il miglior tempo la mattina, stessa cosa anche nel pomeriggio. La vittoria sia della regata che del Trofeo del Mar Adriatico e dello Ionio è arrivata senza troppi intoppi. È il loro quarto trionfo consecutivo nel Campionato Italiano CSI ”.

Trionfo nella regata e vittoria del Trofeo ad ex aequo con La Ciurma Vasto per i ragazzi.
La loro gara è stata più avvincente: pur essendo in svantaggio sono riusciti a recuperare dimostrando la loro caparbietà e la loro forza. Giro dopo giro i nostri atleti hanno recuperato abbondantemente fino a conquistare questa splendida vittoria”.
Foto 2 10

 

Al di là delle prestazioni delle singole squadre ancora una volta questa è stata la vittoria del gruppo.
Si sono verificati degli imprevisti, ma c’è stata molta compattezza. Il risultato non era scontato né facile, ma entrambi gli equipaggi hanno superato alla grande i problemi che avevano cercando di dare il massimo e sopperendo anche ad eventuali mancanze. Quando hai una gara in casa non ci sono problemi nel trovare le motivazioni. Con gli spalti pieni, come durante la Regata dei Gonfaloni, l’adrenalina è già al massimo”.

Quest’anno niente bagno in acqua per lei.
Questa volta il tempo non lo permetteva e, mio malgrado, non ho rispettato la tradizione (sorride Cervone, ndg). Ho festeggiato con gli altri in associazione”.

Quali le impressioni dell’equipaggio femminile delle Lega Navale Italiana di Ortona, al suo esordio nella Regata dei Gonfaloni?
Per loro era una novità assoluta e sono rimaste impressionate molto positivamente sia dalla competizione che dalla città. L’hanno visitata un po’ prima delle finali e l’hanno trovata romantica, accogliente e molto bella”.

Un vero e proprio “colpo di fulmine” quello tra le giovani abruzzesi e la città di Giovinazzo che si percepisce dalle parole usate dallo stesso equipaggio di Ortona nel video postato in rete «Si accendono le luci e il porto diventa uno stadio».

foto 3 8


Sì perché la Regata dei Gonfaloni è così: viene attesa e vissuta dall’intera città che, nonostante la calura estiva, assiepa gli spazi per seguire la gara. Una competizione resa ancora più affascinate dalla cornice naturale in cui si svolge, che diventa ancora più suggestiva al calar della sera con i riflessi dorati delle luci sul mare. Uno scenario, un clima, una città che ha fatto breccia nel cuore delle giovani abruzzesi, pronte a tornare per l’edizione del prossimo anno. Un vero e proprio trionfo sportivo, ma non solo, per la locale associazione. Sport a braccetto con il territorio: l’ennesimo successo targato “Massimo Cervone”.

Commenti

  • Nessun commento trovato