IMAGE RIFIUTI ABBANDONATI ANCHE NELL’EX SCALO MERCI DELLA...

Si forniscono continue segnalazioni e si riproducono sempre più frequenti comunicati, con tanto di documentazione fotografica, di discariche abusive su campi limitrofi alla cinta urbana e, in special modo, dell’abbandono di rifiuti su strade... leggi tutto...
IMAGE BEATO NICOLO’ PAGLIA O. P., “GLORIA CITTADINA” DI...

Un convegno, organizzato dalla Confraternita Maria SS. del Carmine, ne prospetta la sua canonizzazione. leggi tutto...
IMAGE IMMACOLATA CONCEZIONE B.V. MARIA

La liturgia oggi ci invita a contemplare Maria, la "piena di grazia. leggi tutto...
IMAGE L’appropriazione indebita da parte...

Quando è possibile configurare il reato? leggi tutto...
IMAGE STELLA DI BRONZO PER IL CENTRO VELICO GIOVINAZZO

Il Centro Velico Giovinazzo conquista la Stella di Bronzo al Merito Sportivo coronando così i suoi primi trent’anni di attività. Un bel momento per l’intero circolo e per il presidente Vitonofrio Crismale che ha ricevuto la... leggi tutto...
IMAGE IL MIGLIOR RISOTTO DEL NORD ITALIA E' GIOVINAZZESE

Il “Miglior Risotto” del Nord Italia è il “riso rosso rosso” ideato e cucinato a regola d’arte da Vincenzo Dinatale. Grande emozione per lo chef giovinazzese domenica 1 dicembre nel corso del “Festival della... leggi tutto...
 

Cervone: “Il Trofeo dell’Adriatico e dello Ionio? Ancora una volta ha vinto il gruppo”


Foto 1 31

 

Abbiamo due squadre Campioni d’Italia per il secondo anno consecutivo” commenta così Francesco Cervone la duplice vittoria della XVII Regata dei Gonfaloni e del XIV Trofeo dell’Adriatico e dello Ionio, da parte dell’equipaggio femminile e di quello maschile dell’Associazione Vogatori intitolata a suo fratello Massimo. “Abbiamo conseguito un risultato importantissimo visto che questo Trofeo è un vero e proprio Campionato Italiano CSI” come lo stesso direttore sportivo ci tiene a sottolineare.

Un bis che premia la fatica, l’impegno e la grande voglia di vincere delle due compagini giovinazzesi.
È la seconda volta che entrambi gli equipaggi conquistano il Trofeo. Un caso più unico che raro in questa competizione. Esserci riconfermati campioni con entrambe le squadre è un altro piccolo merito della nostra associazione”.

Vi aspettavate la doppietta anche quest’anno?
Quando si gareggia in casa c’è sempre la speranza di vincere. Mentre per le ragazze era molto più semplice, per l’equipaggio maschile la battaglia è stata più ardua, ma ci sono riusciti ugualmente”.

Per l’equipaggio femminile una vittoria liscia come l’olio.
Le ragazze avevano già ottenuto il miglior tempo la mattina, stessa cosa anche nel pomeriggio. La vittoria sia della regata che del Trofeo del Mar Adriatico e dello Ionio è arrivata senza troppi intoppi. È il loro quarto trionfo consecutivo nel Campionato Italiano CSI ”.

Trionfo nella regata e vittoria del Trofeo ad ex aequo con La Ciurma Vasto per i ragazzi.
La loro gara è stata più avvincente: pur essendo in svantaggio sono riusciti a recuperare dimostrando la loro caparbietà e la loro forza. Giro dopo giro i nostri atleti hanno recuperato abbondantemente fino a conquistare questa splendida vittoria”.
Foto 2 10

 

Al di là delle prestazioni delle singole squadre ancora una volta questa è stata la vittoria del gruppo.
Si sono verificati degli imprevisti, ma c’è stata molta compattezza. Il risultato non era scontato né facile, ma entrambi gli equipaggi hanno superato alla grande i problemi che avevano cercando di dare il massimo e sopperendo anche ad eventuali mancanze. Quando hai una gara in casa non ci sono problemi nel trovare le motivazioni. Con gli spalti pieni, come durante la Regata dei Gonfaloni, l’adrenalina è già al massimo”.

Quest’anno niente bagno in acqua per lei.
Questa volta il tempo non lo permetteva e, mio malgrado, non ho rispettato la tradizione (sorride Cervone, ndg). Ho festeggiato con gli altri in associazione”.

Quali le impressioni dell’equipaggio femminile delle Lega Navale Italiana di Ortona, al suo esordio nella Regata dei Gonfaloni?
Per loro era una novità assoluta e sono rimaste impressionate molto positivamente sia dalla competizione che dalla città. L’hanno visitata un po’ prima delle finali e l’hanno trovata romantica, accogliente e molto bella”.

Un vero e proprio “colpo di fulmine” quello tra le giovani abruzzesi e la città di Giovinazzo che si percepisce dalle parole usate dallo stesso equipaggio di Ortona nel video postato in rete «Si accendono le luci e il porto diventa uno stadio».

foto 3 8


Sì perché la Regata dei Gonfaloni è così: viene attesa e vissuta dall’intera città che, nonostante la calura estiva, assiepa gli spazi per seguire la gara. Una competizione resa ancora più affascinate dalla cornice naturale in cui si svolge, che diventa ancora più suggestiva al calar della sera con i riflessi dorati delle luci sul mare. Uno scenario, un clima, una città che ha fatto breccia nel cuore delle giovani abruzzesi, pronte a tornare per l’edizione del prossimo anno. Un vero e proprio trionfo sportivo, ma non solo, per la locale associazione. Sport a braccetto con il territorio: l’ennesimo successo targato “Massimo Cervone”.

Commenti

  • Nessun commento trovato