IMAGE ASCENSIONE DI NOSTRO SIGNORE

La liturgia di questa domenica si snoda tutta intorno alla figura del Cristo che avvolto da una nube ascende al cielo. leggi tutto...
IMAGE Ottimi risultati per l’ASPA Don Tonino Bello ai...

Un fine settimana all’insegna del pattinaggio artistico, quello appena trascorso, a Giovinazzo che ha visto l’Asd ASPA “Don Tonino Bello” impegnata sia come organizzatrice che in pista sabato 8 maggio nel Campionato Regionale UISP... leggi tutto...
IMAGE Nasce Giovinazzo al centro e aderisce ufficialmente a...

Nasce ufficialmente “Giovinazzo al centro”, un movimento politico ispirato ai valoricentristi e democratici, che vede come soci fondatori un gruppo di volenterosie come portavoce Giacomo Arcieri detto Mimmo e Andrea Caccavo.... leggi tutto...
IMAGE Spettacolo di San Nicola: tra gli orchestrali anche la...

Anche una musicista giovinazzese nello spettacolo intitolato “Nicolaus: e venne dal mare” di Vito Maurogiovanni, e portato in scena, a cura del regista Nicola Valenzano, la sera del 7 maggio.Si tratta di Teresa Dangelico, eccelsa violinista... leggi tutto...
IMAGE VI DOMENICA DI PASQUA

La liturgia di questa domenica è tutta improntata sull'amore, o meglio, sull'agape (= amore di donazione), la cui essenza sta nella comunicazione di sé all'amato. leggi tutto...
IMAGE Aspa “Don Tonino Bello”: domenica la tappa regionale...

Si svolgerà domenica prossima al PalaPansini l’immancabile tappa giovinazzese del campionato regionale di pattinaggio artistico. Ad organizzare l’evento della specialità “solo dance” ancora una volta l’ASD ASPA... leggi tutto...
 

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO


                                                                               

ft1

 

 

 

 

 

 

iscritta all’albo regionale delle O.d.V. (ex ONLUS) al n. 1883

 

Al Sindaco ed Assessori

Consiglieri comunali

                                                                                                                              Segretario Comunale  

                                                                                                                                                       di Giovinazzo

Ai Giovinazzesi

 

 

L’Associazione naturalistica “Amici dell’Ambiente, della Flora e della Fauna”, rappresentata dal presidente, prof. Giovanni VOLPICELLA, con sede in Giovinazzo alla via Cattedrale n°38, C.F.:93443170720, è una organizzazione di volontariato apartitica e aconfessionale che ha come scopo principale la tutela dell’Ambiente, della Natura e della Biodiversità.

L’Associazione 

espone che:

  • il 26/01/2016 (5 anni fa) consegnava al protocollo comunale la Petizione popolare per istituire il Parco naturalistico nella Lama Castello e nei terreni in cui sono presenti le superstiti orchidee spontanee (fiori protetti in Italia dal 1975). La petizione veniva firmata da 3.628 persone, tra cui l’attuale Sindaco, il vice Sindaco, alcuni Assessori e  Consiglieri comunali in carica. Il consigliere Iannone è stato l’unico ad avere firmato per ben due volte, ad attestazione di volere più di altri che il Parco fosse istituito. L’espletamento del procedimento, stabilito dall’art. 13 del Regolamento comunale delle Partecipazioni Popolari, è  di 90 giorni. Il Sindaco, più volte incontrato e sollecitato, ha sempre sostenuto  “che l’avrebbe istituito prima del bilancio o subito dopo, e, comunque, entro pochi mesi”. Da allora di mesi ne sono passati 60, cioè 5 anni, senza alcun esito;
  • Il 18/07/2016, l’Amministrazione, avvalendosi anche della Petizione per l’istituzione del Parco nella Lama, inoltrava presso la Regione Puglia richiesta di un finanziamento per “Bonifica e ripristino ambientale delle ex acciaierie e ferriere pugliesi in area ricompresa in Lama Castello”;
  • Il 15/02/2017 l’Amministrazione inviava una lettera alla Prefettura ed all’Associazione sostenendo che non poteva coesistere un Parco naturalistico nella Lama Castello perché al suo interno c’era un’area inquinata che doveva essere bonificata, pertanto, l’avrebbe istituito solo dopo aver ottenuto un finanziamento di 2 milioni e 800 mila euro per bonifica e ripristino ambientale dell’area;
  • Il 27/10/2017 l’Amministrazione approvava il progetto di bonifica della Lama di 3 milioni e 400 mila euro. Il Sindaco  quando seppe che aveva ottenuto il finanziamento comunicò allo scrivente, presidente dell’associazione, la bella notizia dichiarando: ”Grazie alla vostra Petizione e alla nostra insistenza siamo riusciti ad ottenere il finanziamento di 3.400.000 euro, faremo nella Lama un percorso per biciclette”. Purtroppo, nonostante il finanziamento, il Parco non è stato ancora istituito;

Il 17/12/2019 l’Associazione ha partecipato ad un incontro ufficiale convocato dal Sindaco presso il municipio a seguito della posizione ostativa della stessa, manifestata con lettera trasmessa al Sindaco e alla Regione, rispetto alla scelta del sito di realizzazione della velostazione in piazza Stallone, scelta che avrebbe comportato l’abbattimento di alcuni alberi, pur avendo l’associazione suggerito alternative meno impattanti. In presenza dell’Assessore Depalo, dei consiglieri Iannone e Sifo per la maggioranza e Camporeale, consigliere di minoranza, del dott. Cuma, segretario comunale verbalizzante, il Sindaco comunicava ai presenti, compresi alcuni rappresentanti dell’Associazione, che “ la scelta fatta dall’Amministrazione di collocare la velostazione nel giardino di piazza Stallone poteva anche essere sbagliata, ma, siccome il progetto era stato fatto, si doveva realizzare,  quindi chiese all’Associazione di non ostacolare la costruzione, in quanto l’Amministrazione comunale, in brevissimo tempo, avrebbe istituito il Parco Naturalistico cittadino chiesto dalla Petizione”. L’Associazione, rimanendo totalmente contraria al progetto, ebbe a fornire solo indicazioni limitate e circoscritte alla scelta di essenze arboree da piantumare nelle aiuole.

Successivamente il Sindaco, invitato più volte ad istituire il Parco, inviò i rappresentanti dell’Associazione dall’ing. Trematore il quale disse che bisognava acquisire i dati di particelle e fogli di mappa dei poderi segnalati dal PPTR, perché nell’adeguamento del PRG al PPTR non erano stati individuati.

  • il 13 febbraio 2020 l’Associazione consegnò all’ing. Trematore  il  lavoro di individuazione delle particelle e dei fogli di mappa  di  ogni singolo podere (in totale 670), facente parte del Parco Naturalistico come richiesto dalla Petizione  (Lama e Terreni in cui crescono le orchidee) con la cartografia allegata. Si fa presente, per onore di informazione, che il costo del suddetto lavoro, fatto a titolo gratuito dall’Associazione, è stato stimato da un professionista, ex consigliere comunale di maggioranza, in 2.000,00 euro;
  • in data 06/07/2020 l’Associazione inviò una lettera indirizzata al Sindaco, nonché Assessore all’Ambiente, al dott. Cuna, Segretario generale, e all’ing. Trematore, Dirigente Settore Ambiente, per sapere se l’ufficio avesse acquisito i dati dei proprietari mancanti e quando doveva essere istituito il Parco, come promesso in più circostanze.

Siccome, a tutt’oggi, l’Associazione, non ha ricevuto alcuna risposta alla lettera inviata il 06/07/2020 ed è trascorso più di un anno dall’impegno preso dal Sindaco nell’incontro del 17/12/2019, si fa presente che si può istituire il Parco, in qualsiasi momento, perché i dati che l’Associazione ha consegnato il 13 febbraio 2020 sono sufficienti per l’individuazione dell’area. Infatti, sia i dati dei proprietari che la stesura del Regolamento non sono indispensabili e possono pertanto essere acquisiti successivamente.

Per tutto quanto esposto l’Associazione constata  che:

  • la Petizione è servita solo per ottenere il finanziamento di  3.400.000 euro. Sono trascorsi 5 anni e, con la non istituzione del Parco, non si è depurato più di 16.500 tonnellate di CO2, perché l’erba e gli arbusti depurano più degli alberi ;
  • non è stato istituito il Parco Naturalistico e di conseguenza non mettendo sotto tutela la Lama e i terreni dove crescono le orchidee spontaneealcune specie si sono estinte ed altre si sono notevolmente ridotte;
  • non si è proceduto a rispettare la Legge  n. 113/1992 e la Legge n.10 del 2013 – Norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani, che obbligano i Comuni a piantare un albero  per ogni bambino nato ed adottato; gli alberi non piantati ammontano a  1.121 fino al 30/09/2020;
  • non è stata  accolta la Proposta Popolare di Deliberazione ex art.14 , Regolamento Comunale degli Istituti di Partecipazione Popolare, presentata dall’Associazione il 12/06/2020 e  sottoscritta da 394 genitori che ha per oggetto: “ la piantumazione di un albero per ogni bambino nato e/o adottato.  Il totale degli alberi da piantare ed intestare ai bambini è di 456”; 
  • gli impegni presi nell'incontro istituzionali del 17/12/2019 (il cui verbale, stilato dal Segretario Comunale, più volte richiesto, non è stato mai consegnato all'Associazione) non sono stati rispettati e realizzati.

 Gli istituti specializzati nello studio delle temperature terrestri nel mondo hanno accertato e comunicato che il 2020 è stato l'anno più caldo di sempre in tutti i Continenti, registrando una temperatura di +1,28° C prossima alla soglia di 1.50° C stabilito dall'accordo di Parigi per il 2030. Sicuramente la raggiungeremo prima del 2030, anche grazie alla INAZIONE AMBIENTALE. L'Ambiente appartiene all'intera umanità, pertanto,nella situazione in cui ci troviamo, ogni persona del mondo e, a maggior ragione, chi ricopre ruoli istituzionali dovrebbe cercare di ridurre l'inquinamento e piantare i vegetali (erba, arbusti e alberi) per ridurre l'anidride carbonica (CO2). E' questo che occorre fare se vogliamo garantire un futuro a noi ed ai nostri figli. Sarebbe opportuno che l'Amministrazione comunale facesse quello che l'Associazione sta chiedendo da 5 anni.

L'istituzione del Parco Naturalistico non costa nulla alle casse del Comune e alle tasche dei Cittadini ed è per questo che risulta INCONCEPIBILE l'atteggiamento assunto dall'Amministrazione Comunale.

 

Giovinazzo  17/02/2021

                                                                                                                                                                                         Il Presidente

                                                                                                                                                                                  Prof Giovanni Volpicella    

Commenti

  • Nessun commento trovato