IMAGE DIMISSIONI IMMEDIATE!

QUANDO È UNA CASCATA A FAR TRABOCCARE IL VASO. leggi tutto...
IMAGE III DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO

La liturgìa di questa domenica ci ricorda che il tempo é compiuto ed il regno di Dio é vicino. leggi tutto...
IMAGE MARISA STUFANO: "IL BODY? NON UN SEMPLICE ACCESSORIO"

Coloratissimi, curati in ogni più piccolo dettaglio, briosi o elegantissimi i body nella ginnastica ritmica non sono un semplice costume, ma molto di più. Ne sa qualcosa la direttrice tecnica dell’ASD Iris Marisa Stufano:... leggi tutto...
IMAGE Generazione di fenomeni: i giovani che non si fermano

“Generazione di fenomeni” cantavano gli Stadio anni fa. Niente di più vero, soprattutto in questo periodo in cui sebbene i sogni, le ambizioni, lo stesso presente dei più giovani vengano messi a dura prova quotidianamente, sono... leggi tutto...
IMAGE CRONACA DI UN DISASTRO ANNUNCIATO

Il Collegio dei Revisori dei Conti sollecita l’Amministrazione all’annullamento di tutti gli atti del Dirigente del Settore Urbanistica e Lavori Pubblici leggi tutto...
IMAGE II DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO

Le letture di oggi ci presentano un Dio in ricerca della nostra collaborazione. leggi tutto...
 

"Solo un NOI può opporsi alle mafie ed alla corruzione”.


download

 

La settimana scorsa Giovinazzo è stata sconvolta dall’indagine dei Carabinieri del comando provinciale di Bari, avente come spiacevoli ‘’protagonisti’’, per partecipazione e concorso esterno in associazione mafiosa, due carabinieri in servizio presso la caserma di Giovinazzo, un commerciante locale ed un affiliato al clan DiCosola: i quattro sono stati arrestati. Le accuse sono gravi e, secondo le indagini, sarebbero frutto di attività corruttive perpetrate per diversi anni.
Quello che ci preme sottolineare, come PRESIDIO MICHELE FAZIO LIBERA- Giovinazzo, è che evidentemente il “paesino tranquillo” in cui la vita scorre serena probabilmente non esiste. Le mafie si infiltrano facilmente e subdolamente in tutti i settori della società raggiungendo anche i luoghi delle istituzioni, corrompendo e ricattando senza lasciare nulla al caso. Per questo, come PRESIDIO, promettiamo maggiore impegno per quanto riguarda la formazione e sensibilizzazione, soprattutto con i giovani e chiediamo una maggiore vigilanza ed attenzione a tutte le istituzioni, associazioni, cittadini e partiti presenti sul nostro territorio.
In momenti come questo, ci rendiamo conto di quanto ci sia ancora da fare.
Esortiamo chi dentro e fuori le istituzioni lotta con coraggio contro l’illegalità affinchè si continui ad essere resilienti.
Consapevoli che “solo un NOI può opporsi alle mafie ed alla corruzione”.

Commenti

  • Nessun commento trovato