IMAGE A1: ASD Iris sesta nella prima tappa

Ottima prova dell'Asd Ginnastica Ritmica Iris nella prima tappa di serie A1.Al PalaVesuvio di Napoli sabato 20 febbraio il sodalizio presieduto da Nico Di Liddo si classifica sesto con 76,350 punti. Nella prima tappa trionfa S. Giorgio Desio (86,10) seguita... leggi tutto...
IMAGE PVA DENUNCIA: È ANCORA EMERGENZA AMBIENTALE IN...

Sono passati più di tre anni dalle nostre prime denunce sulla EMERGENZA AMBIENTALE in discarica e con rammarico constatiamo e siamo costretti ad informare la cittadinanza che, purtroppo, la situazione è ulteriormente peggiorata, se non addirittura... leggi tutto...
IMAGE UN VOTO DI SFIDUCIA, PER RIDARE FIDUCIA ALLA NOSTRA...

Venerdì 26 febbraio in Consiglio comunale verrà discussa la mozione di sfiducia a Sindaco e Giunta comunale presentata dai consiglieri di opposizione. Mozione di sfiducia che, di fronte a fatti così chiaramente illegittimi, diventa atto politico di... leggi tutto...
IMAGE I DOMENICA DI QUARESIMA

Con il Mercoledì delle Ceneri è iniziata la Quaresima, un tempo di grazia forte, per rivedere la nostra vita e riscoprire la bellezza di aver aderito a Cristo con il battesimo. leggi tutto...
IMAGE G.S.GIOVINAZZO: LA PREPARAZIONE ATLETICA AL TEMPO DEL...

«Cosa apprezzo di più del mio lavoro? – dichiara Giovan Battista De Gennaro, preparatore atletico del G.S. Giovinazzo calcio a 5-Far rendere al massimo gli atleti sia come singoli che come squadra, tutelandoli dagli infortuni e... leggi tutto...
 

“In viaggio” con le mini tele di Ilaria Lafronza


 

Foto 1

 

Tempo di pandemia: l’impossibilità di fare tante cose, compreso viaggiare. Vero sì, ma “non per tutti”. Non per Ilaria Lafronza che, pur rimanendo tra le quattro mura domestiche, ha continuato a visitare i luoghi del mondo grazie alla sue “mini in viaggio”: dipinti in miniatura che ritraggono luoghi caratteristici, scorci incantevoli, tramonti suggestivi delle varie città sia italiane che estere.

Ventotto anni, giovinazzese, la sua passione per i paesaggi in dimensioni ridotte è nata quasi per caso. Galeotta una mini tela bianca con cavalletto regalatole da una sua amica. Cinque centimetri per sette: una sfida ardua, ma un’occasione troppo ghiotta per la creatività e l’estro di Ilaria che non ci pensa su due volte e si mette subito a lavoro intraprendendo quasi inconsapevolmente quello che sarebbe diventato il suo percorso artistico.

Le piccole dimensioni non sono un ostacolo, ma un valore aggiunto divenuto negli ultimi quattro anni il tratto distintivo delle sue creazioni.

Così come la giovane pittrice le ha definite sul suo profilo social “ArtExistentia - Ilaria Lafronza”: “L’immenso racchiuso in rettangoli artificiali” . L’immenso del blu del mare che la fa tornare in armonia con il mondo e la rilassa quando qualcosa non le va giù. E ancora l’immenso della luce del tramonto che al calar del sole avvolge ogni cosa rendendola quasi magica. L’immenso di Giovinazzo con le sue vedute e gli angoli suggestivi che cambiano con il mutare del sole regalando all’artista una gamma infinita di ispirazioni e spunti, tutti da sviluppare.

Il suo paese sì, ma non solo.

Ilaria ama viaggiare, scoprire nuovi angoli di paradiso da immortalare sulle sue piccole tele. Prima che la pandemia stravolgesse la vita di ognuno di noi, la giovane artista è riuscita a visitare Venezia catturando il ponte di Rialto al tramonto.

 

Foto 2

 

Poi il ritorno a casa e l’impossibilità di spostarsi. Niente è perduto però perché Lafronza, che già da tempo aveva iniziato a dipingere le “mini in viaggio”, riprende questa produzione facendola diventare la sua quotidianità.

«Per me è stata una valvola di sfogo- confida la pittrice- un modo per evadere e allo stesso tempo per continuare, anche se solo virtualmente, a viaggiare».

Da allora, ancora con più forza, l’arte scandisce lo scorrere delle sue giornate e gli acrilici e i pennelli sono i suoi compagni più fedeli. Le opere che riguardano le varie città non solo dell’Italia, ma del mondo si moltiplicano per placare la sua fame di bello e la sua voglia di “uscir fuori” da quelle quattro mura.

Quasi un vero e proprio viaggio con la fantasia, come accadeva ai protagonisti di “Mary Poppins” ai quali bastava saltare nei dipinti per ritrovarsi nei luoghi raffigurati dal poliedrico spazzacamino Bert.

Dalle decorazioni vivaci della cattedrale di San Basilio a Mosca agli scorci solari di Santorini, dalle trame delle mongolfiere in volo sui camini delle fate in Cappadocia al panorama di Edimburgo che si ammira da Calton Hill, dalla mini veduta di Siviglia che accompagna lo spettatore in Piazza di Spagna alla precisione meticolosa con cui viene raffigurato l’orologio astronomico di Praga.

 

Foto 3

 

Tanta la voglia di viaggiare, eppure la nostalgia più grande è per quel panorama a due passi da casa: «Come riassumerei il 2020?- svela la giovane pittrice- Con una mini tela che ritrae lo skyline di Giovinazzo con la concattedrale, la Vedetta sul Mediterraneo, il porto e il centro storico. È il panorama che mi è mancato di più quando per mesi non è stato possibile uscire».

L’arte nel palmo della mano, piccole e deliziose finestre sul mondo: ognuna diversa dall’altra. Anche quando viene ritratto lo stesso soggetto infatti ciascuna opera è un “unicum”: mini tele “sorelle” come la pittrice giovinazzese ama definirle.

Piccole opere d’arte che lasciano piacevolmente stupito l’osservatore immerso in colori allegri e rassicuranti.

«La “mini in viaggio” che vorrei dipingere nel 2021? Non una, ma tante. Mi auguro di ritrarre, dal vivo, tantissimi luoghi del mondo perché significherebbe che si può tornare a viaggiare e a riscoprire la bellezza di un paesaggio o di un tramonto attraverso la pittura».

Per ora sarà la sua arte a viaggiare per lei visto che le sue “mini in viaggio” sono ormai richieste non solo dai paesi europei, ma perfino dal Giappone. Al momento il Monte Fuji incorniciato dai ciliegi in fiore è finito solo su una sua opera, ma chissà che un domani, non troppo lontano, Ilaria non possa recarsi direttamente lì a dipingere “en plein air” proprio come il grande Monet che tanto ammira.

Commenti

  • Nessun commento trovato