IMAGE Pino Marzella: “L’AFP deve tornare la squadra del...

Riparte dagli ottimi traguardi raggiunti lo scorso anno l’AFP Giovinazzo: dalla salvezza in A2, passando dal secondo posto dell’Under 17, fino allo scudetto vinto con l’Under 19 e alla partecipazione di alcuni biancoverdi agli Europei... leggi tutto...
IMAGE La Vedetta incanta i visitatori delle Giornate FAI...

Grande successo della decima edizione delle Giornate FAI d’Autunno. L’evento, svoltosi sabato 16 e domenica 17 ottobre, ha reso visitabili ben 600 luoghi, inaccessibili o poco conosciuti, in 300 città d’Italia.Tra gli oltre 5.000... leggi tutto...
IMAGE Carlo De Palma: “Il mio cammino di Don Tonino alla...

Una riflessione sulla leggerezza, libero da ogni vincolo: quello dei social e perfino quello del tempo. Questo l’obiettivo del giovinazzese Carlo De Palma impegnato ne Il cammino di don Tonino. Due settimane con tanti chilometri da percorrere fisicamente,... leggi tutto...
IMAGE XXIX DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO

Gesù ha annunziato per la terza volta la sua passione, ma tra i discepoli si crea la convinzione che tra poco sarà riconosciuto Messia e Re e due di loro tentano di "assicurarsi un buon posto" accanto a Lui, tra il malcontento degli altri; tutti... leggi tutto...
IMAGE De Nicolò e Mastropasqua: dal GSD Volley Ball...

Iniziare quasi per gioco da bambine e ritrovarsi ad affrontare il campionato nazionale di B2. È la storia di Antonella Mastropasqua e Noemi De Nicolò, per tanti anni giocatrici del GSD Volley Ball Giovinazzo ed ora pallavoliste pronte... leggi tutto...
IMAGE Social: è la giovinazzese Giusy Vena una delle...

La sua pagina social “Less is art” ha quasi 19mila follower su Tik Tok, oltre 6mila su Instagram e più di 300 su Facebook. È la giovinazzese Giusy Vena una delle influencer d’arte più seguite in Italia. Ventisette anni... leggi tutto...
 

Atmosfera narrativa in stile thriller nel romanzo di Fernando Stufano


stufano 1

 Il nostro incontro con l’artista

Lo scrittore ed artista Fernando Stufano ha pubblicato il suo romanzo thriller-action per la casa editrice Eremon Edizioni intitolato :“I custodi di Arcadia” che sarà presentato a Giovinazzo domenica 9 agosto alle ore 19.30 alla Vedetta sul Mediterraneo in un incontro nato con il Patrocinio dell’ Assessorato alla Cultura- Città di Giovinazzo.

Il romanzo dell’artista di Giovinazzo (da qualche anno vive a Bari con la sua famiglia n.d.r.) cittadino del mondo a tutti gli effetti, è entrato nella grande distribuzione in tutte le più importanti librerie d’ Italia grazie alla casa editrice Eremon Edizioni. Nel corso della serata, che si terrà a Giovinazzo e che aprirà ufficialmente il tour di presentazione del libro, si potrà visitare la mostra internazionale a tema con opere ispirate alla trama del romanzo, opere attualmente esposte in tutta Europa. Lo scrittore e pittore, classe 1974, per motivi di lavoro del papà Ufficiale della Marina Militare (mamma docente d’arte NdR), seguì la sua famiglia nei numerosi trasferimenti, fino a stabilirsi per un decennio nella capitale, così scopriamo dalla sua biografia. Nel suo lungo soggiorno romano ha maturato sensibilità artistiche e culturali verso le maggiori opere d’arte antiche che custodiscono una miriade di microstorie e segreti della mitologia. Proprio con la mitologia Fernando ha fatto il suo esordio anche nella pittura a olio su tela, ottenendo importanti riconoscimenti e prestigiosi premi nazionali e internazionali, in mostre ed esposizioni sia in Italia che all’estero. Oggi è l’autore di una storia in cui gli intrecci con gli dèi e i loro numerosi segreti erano quasi inevitabili.

stufano 2

 

La carriera artistica di Fernando Stufano è lunghissima e pregna di esperienze di grande valore culturale, di premi e di riconoscimenti ricevuti anche a livello internazionale. Tra i traguardi importanti ricordiamo: nel 2016è stato recensito su "Sogni d'Inchiostro", portale aderente al gruppo Eremon Edizioni; nel2017 ha ricevuto una seconda quotazione ufficiale con certificati d'autenticità richiedibili ad Artitalia Edizioni, Enciclopedia Internazionale d'Arte l'Èlite.

Nel Luglio del 2017 Fernando Stufano ha partecipato e ha superato le selezioni a Venezia per l’importante evento internazionale a numero chiuso : "Premio Biennale Leone dei Dogi" aggiudicandosi il riconoscimento del Leone di Venezia; nel Febbraio 2018 ha partecipato all'Art-Contest indetto dalla grande rivista Biancoscuro che premierà le opere dei partecipanti al Principato di Monaco (Montecarlo); ha esposto a Milano; ha partecipato lo scorso anno ad una selezione internazionale presso una commissione della Galleria Beers di Londra; nel Maggio del 2019 ha esposto ad Amburgo alla mostra internazionale di Arte Contemporanea organizzata dalla In Arte Werkkunst Gallery con Vittorio Sgarbi come Padrino. Da quel momento in poi la Casa d'Aste In Arte Werkkunst Gallery offrirà un contratto di esclusiva per le opere legate al Romanzo inserendo Stufano Fernando nella scuderia ufficiale dei loro artisti. Nell’Agosto 2019 l’artista ha esposto le sue opere a Zurigo sui maxischermi della Stazione Centrale con una mostra indetta dalla Swisse Art Expo. In quest’ occasione tra i suoi pezzi figura anche una raffigurazione dello scorcio del suo paese riprodotto su pietra. E' stato attenzionato dalla commissione di selezione del Catalogo di Arte Moderna (CAM) della Mondadori. Da citare anche l’esposizione tenutasi a Miami nell’Ottobre 2019 presso il famoso Wynwood Walls. Tra i progetti futurici sarà l’attesa e prestigiosa esposizione prevista per Ottobre 2020 a Barcellona presso la Galleria Valid World Hall in pieno centro di fronte all'Arco di Trionfo.

 

stufano 3

 

Noi abbiamo voluto sentire il noto artista e scrittore che con grande passione si dedica all’arte e alla scrittura e che in realtà svolge un altro lavoro, infatti, è un IT S.E.O. programmatore Web--Il SEO, Search Engine Optimization, dialoga con grossi motori di ricerca.

Chiacchierando con lui abbiamo cercato di scoprire qualcosa di più sul libro“I custodi di Arcadia” del quale diamo subito cenni sulla Sinossi “ …Roma: una misteriosa ragazza entra nei Musei Vaticani dirigendosi in tutta fretta nella sala che ospita la Scuola di Atene. Trascrive un codice che legge sulla lavagnetta di Pitagora. L’antico codice della Tetraktys. Qualche giorno prima accadono alcuni inspiegabili eventi: un furto di sacche di sangue del gruppo Rh negativo si verifica durante la notte nella Capitale e un rogo viene appiccato sul Colle Testaccio, conosciuto come il Golgotha Romano. Una ricercatrice di antichi linguaggi scopre qualcosa di sconcertante fra alcuni resti in Afghanistan e, rientrata in Facoltà, riceve un misterioso rebus trascritto sul dipinto dei Pastori dell’Arcadia, ritrovandosi ben presto braccata e costretta a sfuggire ai suoi aguzzini. Sullo sfondo di questi avvenimenti si apre uno scenario dove oscure forze si muovono nell’ombra, riprendendo un gigantesco progetto nazista rimasto incompiuto…

stufano 4

 

stufano 5

 

La nostra intervista

La scelta del titolo? ... c’è qualcosa di avvincente: suspense e mistero ... cos’è Arcadia ?

Arcadia era il luogo idilliaco dell'antica Grecia dove nulla poteva perire. Il romanzo, infatti, comincia con una misteriosa ragazza che trascrive un codice pitagorico che nasconde un segreto dal grande dipinto della scuola di Atene. Ma nei dipinti del Guercino si trova un teschio proprio in Arcadia che anagrammando il titolo del suo dipinto "Et in Arcadia Ego" diventa "I tego Arcana Dei" ovvero "Vattene io custodisco i segreti di Dio" da cui poi il titolo del Romanzo "I Custodi di Arcadia" ovvero dell'Arca Dea. La dea arcana o nascosta. (Femminino Sacro).

Questo thriller ci fa pensare ai romanzi scritti da Dan Brown e ai film del regista Ron Howard tratti dai suddetti romanzi: “ Angeli e demoni “,”Inferno “, “Codice Da Vinci”...È così?
Si, molti hanno osservato la stessa familiarità nel genere con Dan Brown. Ma senza farlo di proposito. Alla casa editrice piacque subito.

Quali sono le sue passioni letterarie?
La mitologia greca, romana, e avendo vissuto a Roma per un decennio, ero immerso in un mondo artistico e culturale unico grazie alle sensibilità e alla formazione ricevuta dei miei genitori.

Anche le sue opere pittoriche si ispirano a questi mondi misteriosi? Cosa “ racconta” pittoricamente?
Si certo. Racconto il mito degli Dei e in particolarie antiche storie apocrife sulla guerra degli Angeli combattuta nel mondo inferiore quello della natura umana direttamente nei geni attraverso spinte di energie interiori che come sappiamo possono essere orientate al bene della luce oppure... alle seduzioni delle tenebre, denunciando che quell'antica battaglia in realtà non è mai finita ed è tutt'ora in corso in ognuno di noi e nel mondo. Quest'ultimo punto è un fulcro importante.

stufano 6

 

Il romanzo è stato pubblicato da pochi giorni, abbiamo annunciato che sarà presentato a Giovinazzo...
Sì, dopo una prima presentazione nel 2016 di una versione pilota, imperfetta e in Self Publishing, il romanzo ora si presenta con una vera e bella Casa Editrice come la Eremon Edizioni impegnata nella Grande distribuzione selezionando e pubblicando solo opere di rilievo. Uscire in tutta Italia fisicamente sugli scaffali delle librerie più importanti come Mondadori, Giunti, Rizzoli, Feltrinelli è per me una vittoria personale verso il bene trasfigurato nel dono di emozioni che nel mio piccolo cerco di dare in questo romanzo Thriller.L’ appuntamento sarà per domenica 9 Agosto sulla Vedetta con la prima vera presentazione che aprirà il tour delle altre date in Italia assieme ad una mia personale di respiro internazionale, visto che è inserita nel calendario di mostre Europee tutt'ora in corso o in programma (Amburgo, Zurigo, Giovinazzo, Barcellona)Le opere sono esclusiva della Casa d'Aste InArte Werkkunst Gallery.

Un film ispirato al suo libro sarebbe molto interessante sullo stile di “Angeli e Demoni”a nostro parere…
Con la mia Casa Editrice nel contratto c'è anche la clausola per la rappresentazione teatrale e Cinematografica del Romanzo dato che loro pubblicano spesso opere che diventano Best Seller e alcuni li hanno trasformati in film. Io al momento sono già contento che è diffuso in tutte librerie di ogni città. Sono molto selettivi. Essere pubblicati con loro è già una fortuna nel mondo dell'editoria perché non è una casa editrice a pagamento o a doppio binario. Loro non si prendono nulla dell'autore perché puntano tutto sulla validità dell'opera e sulle vendite. La differenza di quelle serie è proprio questa. Quando vidi che poi la Eremon mi rispose interessata esultai e col contratto piansi, ero commosso perché loro sono una garanzia.

Orgoglio giovinazzese Fernando Stufano, lo possiamo affermare con certezza. Porta alto il nome della nostra bella cittadina. «Faccio il possibile nel mio piccolo anche per il nostro bel paese-ha così concluso».

 

 

In foto opere pittoriche di Fernando Stufano

Commenti

  • Nessun commento trovato